Ospedale Cisanello, sbrocca e sfonda una parete a calci: arrestato 23enne

Il giovane era in attesa per una visita quando ha perso il controllo. I Carabinieri lo hanno bloccato dopo che ha opposto resistenza

I Carabinierni di Pisa hanno arrestato oggi, 13 novembre, un 23enne tunisino, residente a Livorno, pregiudicato e sottoposto al divieto di dimora nella provincia di Pisa. L'accusa è di danneggiamento aggravato e resistenza a Pubblico Ufficiale.

I militari sono intervenuti all'ospedale Cisanello, dove è stato segnalato un giovane che dava in escandescenze. Giunti sul posto gli operatori hanno fermato l’uomo, che non contento ha anche opposto resistenza. Poco prima, secondo quanto ricostruito, il 23enne ha preso a calci e pugni una parete in cartongesso, sfondandola. Inevitabili quindi le manette, con contestata la flagranza di reato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Un'offesa senza precedenti": è polemica sul video del trapper Bello Figo girato all'Università

  • Meteo, quando arriva la neve in pianura

  • Neve e ghiaccio in Toscana: allerta meteo

  • "Elicotteri da guerra nella fabbrica di Ospedaletto": Rebeldia contro Leonardo Spa

  • Donna vuole buttarsi dal viadotto a Porta a Mare: salvata

  • Donna scomparsa a Volterra: trovata morta in fondo alle Balze

Torna su
PisaToday è in caricamento