Ospedale Cisanello, sbrocca e sfonda una parete a calci: arrestato 23enne

Il giovane era in attesa per una visita quando ha perso il controllo. I Carabinieri lo hanno bloccato dopo che ha opposto resistenza

I Carabinierni di Pisa hanno arrestato oggi, 13 novembre, un 23enne tunisino, residente a Livorno, pregiudicato e sottoposto al divieto di dimora nella provincia di Pisa. L'accusa è di danneggiamento aggravato e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I militari sono intervenuti all'ospedale Cisanello, dove è stato segnalato un giovane che dava in escandescenze. Giunti sul posto gli operatori hanno fermato l’uomo, che non contento ha anche opposto resistenza. Poco prima, secondo quanto ricostruito, il 23enne ha preso a calci e pugni una parete in cartongesso, sfondandola. Inevitabili quindi le manette, con contestata la flagranza di reato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Acqua potabile, dal 1° luglio scatta il divieto di uso improprio

  • Cede controsoffitto all'interno dell'ospedale Cisanello

  • Meteo, il gran caldo ha i giorni contati: torna il maltempo

  • Coronavirus in Toscana: 5 nuovi casi, di cui 2 a Pisa

  • Come richiedere la carta d'identità elettronica a Pisa

  • Piazza delle Vettovaglie: steward colpito in testa da una bottigliata

Torna su
PisaToday è in caricamento