Vigili del fuoco in esercitazione sul litorale: l'obiettivo è 'diventare' internazionali

I team Usar provenienti da varie regioni italiane in azione in queste ore a Tirrenia e a Calambrone, davanti a commissari dell'Onu per ottenere un'importante certificazione

Un intervento del team Usar (foto d'archivio)

E' in corso a Tirrenia e a Calambrone fino a domani, 9 novembre, l'esercitazione del team Usar (Urban Search and Rescue) dei Vigili del fuoco italiani, alla presenza di commissari dell’ONU, per ottenere dalle Nazioni Unite la certificazione internazionale INSARAG (International Search and Rescue Advisory Group).

Conosciuti per i tanti interventi di soccorso cui sono stati protagonisti, da Amatrice all’hotel Rigopiano, da Ischia al ponte Morandi, i team Usar sono particolarmente apprezzati dagli esperti di tutto il mondo.
La certificazione INSARAG, che definisce una serie di linee guida d’intervento durante le operazioni di ricerca e salvataggio di dispersi sotto le macerie, consentirà alle squadre Usar dei Vigili del fuoco in configurazione heavy, ovvero con una struttura organizzativa di mezzi, logistica, personale e attrezzature tale da operare 24 ore su 24 su due diversi siti per 10 giorni, di far parte del dispositivo di soccorso internazionale e di intervenire anche al di fuori dell’Italia negli scenari di disastri più complessi.

L’esercitazione, che sarà valutata da commissari dell’ONU e che si svolgerà di fronte a osservatori nazionali e internazionali, simulerà il vero e proprio sistema di attivazione di una squadra Usar Heavy. Per garantire il soccorso in un paese estero colpito da un evento sismico di magnitudo 7.2, saranno coinvolte squadre composte da 84 Vigili del fuoco provenienti da Lombardia, Veneto, Toscana e Lazio, attivate nell’ambito del Meccanismo europeo di Protezione Civile. I Vigili del fuoco lavoreranno contemporaneamente alla ricerca dei dispersi tra le macerie per 36 ore consecutive in due scenari distinti, il crollo di un ospedale e il collasso di un parcheggio con 25 automezzi.

L’esercitazione comporterà la movimentazione nelle strade di Pisa, in particolare sul litorale, di vari automezzi provenienti dalle colonne mobili dei Vigili del fuoco che simuleranno l’arrivo dall’aeroporto verso i due luoghi in cui si svolgeranno le operazioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'emergenza ferma il Giugno Pisano: saltano Luminara, Gioco del Ponte e Palio

  • Coronavirus, 305 nuovi casi in Toscana: salgono a 4.122 i contagi dall’inizio

  • Coronavirus: primi esiti positivi in pazienti trattati con farmaco 'anti-terapie intensive'

  • Coronavirus: al via i tamponi in auto, come i 'pit stop'

  • Coronavirus: 290 nuovi casi positivi in Toscana

  • Coronavirus: 196 nuovi casi in Toscana, il dato più basso dall'inizio dell'epidemia

Torna su
PisaToday è in caricamento