Vigili del Fuoco: a Pisa una doppia esercitazione dei gruppi USAR

All'opera circa 250 operatori provenienti da tutta Italia che per 36 ore consecutive simuleranno le operazioni di salvataggio dei dispersi sotto le macerie

Un momento della presentazione dell'iniziativa in prefettura

Si svolgerà a Pisa, dal 27 al 29 settembre e dal 7 al 9 novembre prossimi, una doppia esercitazione che consentirà al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco di ottenere la certificazione internazionale INSARAG. L'iniziativa è stata presentata questa mattina, lunedì 24 settembre, in Prefettura dal prefetto Angela Pagliuca e dal comandante dei Vigili del Fuoco di Pisa Ugo D'Anna.

"Si tratta di un progetto - ha spiegato il comandante D'Anna - che stiamo portando avanti a livello nazionale da circa un anno e che vedrà coinvolti circa 250 Vigili del Fuoco provenienti da tutta Italia. L'obiettivo è quello di ottenere, per le nostre squadre USAR (Urban search and rescue, ndr), cioè quelle che intervengono nelle operazioni di ricerca e di salvataggio di dispersi sotto le macerie, questa certificazione internazionale che definisce una serie di linee guida d'intervento". Le esercitazioni si svolgeranno in due momenti: la prima, una sorta di 'pre-esercitazione', dal 27 al 29 settembre e la seconda dal 7 al 9 novembre. "Quest'ultima - prosegue ancora D'Anna - verrà valutata da commissari dell'Onu e si svolgerà di fronte ad osservatori internazionali oltrechè a rappresentanti del Ministero degli Esteri, di quello degli Interni e della Presidenza del Consiglio dei Ministri attraverso il Dipartimento di Protezione Civile nazionale".

Le esercitazioni si svolgeranno, per una durata continuativa di 36 ore, all'Ospedale americano di Calambrone e al campo di addestramento USAR dei Vigili del Fuoco di Pisa. "E' stata scelta la città della Torre - ha proseguito D'Anna - proprio perchè, da questo punto di vista, ha uno dei campi di addestramento migliori di Italia. Qui abbiamo infatti ricostruito due scenari di intervento piuttosto comuni per le squadre USAR: il primo quello che simula il crollo di un appartamento e il secondo che riproduce il collasso di un parcheggio con 25 macchine".

"Si tratta di un'importantissima esercitazione - ha affermato invece il prefetto Pagliuca - che consentirà all'Italia di aderire ad un organo internazionale che definisce le 'buone pratiche' da adottare in determinati casi di emergenze di Protezione Civile". Il prefetto, durante la conferenza stampa, ha quindi "rinnovato le condoglianze" nei confronti di Salvatore Candigliota, il Vigile del Fuoco di Pisa deceduto sabato 22 settembre in un incidente stradale lungo la via Volterrana a La Rosa, nel comune di Terricciola.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Auto sfonda la vetrata del bar Lilli: "Siamo disperati, poteva esserci una strage"

  • Politica

    Elezioni, domenica alle urne: la diretta della giornata di voto

  • Cronaca

    Arrestato a Roma boss del narcotraffico: tra le città rifornite anche Pisa

  • Cronaca

    Sorpreso a spacciare e con un coltello a serramanico: arrestato e rimesso in libertà

I più letti della settimana

  • Muore dopo essere caduta dalla finestra: probabile suicidio a Pontedera

  • Lutto nel mondo della sanità: muore infermiere dell'Aoup

  • Cinque ristoranti dove mangiare carne a Pisa

  • Dermatite atopica: visite gratuite al Santa Chiara

  • Pulizia e igienizzazione della lavatrice: alcuni consigli utili

  • Elezioni comunali 2019: come si vota

Torna su
PisaToday è in caricamento