Esuberi alla ex Continental, Usb: "Si cerchi l'unita fra lavoratori e sindacati"

Usb propone di ampliare la rappresentanza nella mobilitazione con assemblee nei presidi

"Dopo una prima immediata reazione con 4 ore di sciopero in seguito alla comunicazione di ulteriori tagli da parte di Continental, abbiamo deciso di sostenere e proclamare anche noi altre 16 ore di astensione dal lavoro in coincidenza con quelle indette dalla Rsu e siamo presenti come organizzazione sindacale ai presidi davanti alla fabbrica". L'Usb sostiene la mobilitazione dei lavoratori ex Continental, con la mobilitazione ormai attiva davanti i cancelli dello stabilimento di Fauglia

Il richiamo è quello di unire gli sforzi: "Sin dalle prime preoccupanti comunicazioni della multinazionale - dice il sindacato - abbiamo sempre perseguito l'unità d’azione sindacale anche se questa chiaramente non può per noi voler dire appiattimento su contenuti e percorsi che non siano prima condivisi con la totalità dei lavoratori. Soprattutto in questa fase difficile in cui finalmente tutti ci siamo resi conto della gravità della situazione, crediamo sia più che mai necessario uno sforzo comune per ricercare l'unità d'azione sulla base di percorsi chiari approvati, appunto, dai lavoratori e da tutte le sigle sindacali presenti in fabbrica".

La proposta di Usb è quella di "organizzare al più presto delle assemblee anche sfruttando i presidi come occasione per avviare la discussione. Allo stesso tempo, se vogliamo ampliare il più possibile il fronte delle lotte, crediamo sia necessario e urgente un confronto tra le sigle sindacali per concordare un allargamento della rappresentanza che includa anche Usb e la sua partecipazione ai tavoli con l'azienda. In questa fase delicata nessuno dei soggetti sindacali presenti in fabbrica, nessuna sensibilità sindacale possono essere esclusi dal tavolo di discussione perché ciascuno può portare un contributo importante e perché necessario dare un segnale di massima unità. Lo stesso approccio andrebbe utilizzato nei confronti dei rappresentanti dei lavoratori interinali che attualmente superano le 200 unità all'interno dello stabilimento. Anche loro devono essere assolutamente coinvolti nel percorso di trattativa".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Come Usb - conclude il sindacato - siamo attualmente impegnati in diversi tavoli di crisi col governo tra i quali anche per la ex Ilva. Non può pertanto essere messa in discussione la nostra capacità di poter portare il nostro contributo nella gestione della crisi Continental di cui già da tempo avevamo denunciato che c'erano tutti gli elementi per avviare un'azione sindacale tempestiva".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'emergenza ferma il Giugno Pisano: saltano Luminara, Gioco del Ponte e Palio

  • Coronavirus, 305 nuovi casi in Toscana: salgono a 4.122 i contagi dall’inizio

  • Coronavirus: primi esiti positivi in pazienti trattati con farmaco 'anti-terapie intensive'

  • Coronavirus: al via i tamponi in auto, come i 'pit stop'

  • Coronavirus: 290 nuovi casi positivi in Toscana

  • Coronavirus: 196 nuovi casi in Toscana, il dato più basso dall'inizio dell'epidemia

Torna su
PisaToday è in caricamento