Volterra, evade 600mila euro: finisce nella rete della Finanza

Il titolare di un'impresa di fabbricazione di oggetti in ferro avrebbe emesso false fatture per evadere ricavi e Iva, inoltre manca la documentazione contabile obbligatoria degli ultimi tre anni

Non ha presentato le dovute dichiarazioni ai fini Irpef, Iva e Irap e dal 2009 non avrebbe neanche istituito i libri contabili obbligatori. L'evasione ammonterebbe ad oltre 600mila euro grazie all'emissione di false fatture a ditte compiacenti dell'alta e bassa Valdicecina in modo da evadere ricavi e Iva.

Per questo il titolare di un'impresa di fabbricazione di oggetti in ferro è stato denunciato dalla Guardia di Finanza di Volterra dopo una verifica fiscale relativa agli ultime tre anni di attività dell'azienda. Nei suoi confronti è scattata una denuncia per dichiarazione infedele, emissione di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti e occultamento o distruzione di documentazione contabile. (fonte Ansa)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Residente a Pisa in quarantena: è entrato in contatto con l'uomo positivo a Pescia

  • Coronavirus: negativi i test effettuati

  • Coronavirus: a Cisanello diversi casi in valutazione

  • Coronavirus: in Toscana due casi sospetti positivi in attesa di validazione

  • Coronavirus: le nuove misure varate oggi dalla Regione

  • Coronavirus, caso sospetto a Firenze: positivo il secondo tampone su un uomo

Torna su
PisaToday è in caricamento