Ex assessore multato sui gradini della chiesa: "L'ordinanza è folle, la piazza deve essere vissuta"

Dario Danti ci ha spiegato i motivi della sua protesta pacifica: "Andrò a parlare con il sindaco prima di pagare la multa"

Dario Danti sabato sera seduto sui gradini

"Un atto politico contro un provvedimento che ritengo semplicemente ridicolo". Sintetizza così Dario Danti, ex assessore della Giunta Filippeschi e insegnante, la protesta che lo ha visto protagonista ieri sera, sabato 3 novembre, in piazza dei Cavalieri, dove ha ricevuto una multa da 100 euro per aver trasgredito all'ordinanza antidegrado che vieta, tra le altre cose, di sedersi sui gradini delle chiese.

Ordinanze antidegrado: cosa prevedono

"Stavo facendo due passi quando ho deciso di fermarmi in piazza dei Cavalieri - racconta Danti a PisaToday - mi sono seduto sulla base di una colonna della facciata della Chiesa di Santo Stefano, subito sono arrivati i vigili che mi hanno detto che dovevo alzarmi, ma mi sono rifiutato sottolineando il fatto di non condividere l'ordinanza. Sono rimasto lì mentre gli agenti sono andati alla loro auto per farmi il verbale. Io ho deciso di aspettarli seduto visto che altrimenti non ci sarebbe stata la presunta flagranza di reato. Anzi dopo un po', visto che tardavano, mi sono messo a sedere proprio sui gradini che si erano un po' asciutti. Per la cronaca erano presenti idropulitrici che venivano azionate ripetutamente, come deterrente".
Un piccolo intoppo ha ritardato però le operazioni: la polizia municipale era sprovvista del verbale giusto. "Avevano solo quello per il daspo urbano, ma non quello che conteneva la violazione dell'articolo 36 dell'ordinanza sindacale, così ho dovuto attendere un bel po' prima che arrivasse il verbale giusto - racconta Danti - intanto intorno, al grido 'Fateci la doccia, fateci la doccia', in molti hanno solidarizzato con me. Non c'è stata inoltre, è bene sottolinearlo, alcuna ostilità nei confronti della municipale che stava facendo semplicemente il proprio lavoro".

Olivia Picchi (Pd): "Spacciatori e abusivi restano"

Alla fine il verbale è arrivato e Danti, che non è indietreggiato di un millimetro dalla sua posizione sia fisica che d'opinione, ha deciso, ironicamente, di far scrivere in fondo: "Un tempo questa piazza era vissuta, adesso è pericolosa perchè con l'acqua e il sapone è pericoloso e si rischia di scivolare". "Senza considerare il fatto che le idropulitrici rendono davvero scivolosa la pavimentazione della piazza e non ci sono neppure apposite segnalazioni - spiega Danti - la mia azione è stata una forma di disobbedienza civile. Vanno bene le manifestazioni, ma bisogna dare un seguito. Questa ordinanza non è in sintonia con la Costituzione, è semplicemente un atto folle. Togliere gli spazi non è la soluzione, non è allontanando le persone che si risolvono i problemi, ma costruendo percorsi che educhino ad una diversa fruizione dell'area, penso ad esempio ad incontri, eventi culturali o ad iniziative come 'Cavalieri senza vetro'".

"Ho letto vari commenti di chi dice che sono un insegnante e dovrei dare il buon esempio ai miei allievi - prosegue l'ex assessore - io credo invece che disobbedire, naturalmente in termini adeguati, sia nelle regole democratiche. La disobbedienza ha portato grandi cambiamenti nel passato ed è alla base della democrazia".
D'altra parte se piazza dei Cavalieri, con l'ordinanza, diventa un luogo in cui stare tutti in piedi, il problema dello spaccio rimane. "A pochi metri da me, mentre quattro agenti erano intenti a multarmi per essermi seduto sui gradini, gli spacciatori continuavano la loro attività come nulla fosse - evidenzia Danti - forse le forze di polizia dovrebbero concentrarsi maggiormente sullo smercio di droga piuttosto che su chi si siede".

"Io so benissimo di aver contravvenuto ad un'ordinanza e mi sono fatto notificare il verbale, ho però 30 giorni di tempo prima di pagare i 100 euro - conclude deciso Danti - con i miei legali ho intenzione di andare dal sindaco per spiegare le mie ragioni".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (56)

  • Ordinanza piuttosto dura e in alcuni casi discutibile, ma per ripulire il marciume provocate da voi di sinistra bisogna mettere regole rigide, col tempo si possono addolcire.

  • Dario hai fatto molto bene ! Contro l'arroganza del potere la disobbedienza è l'unica arma concreta che resta al cittadino !

  • Milena ma tu pippi bene,??

  • È un'ordinanza e dobbiamo osservarla; non c'è da prendersela con chi (probabilmente) non sa come gestire la situazione. La colpa è di chi porta a queste ordinanze e non di chi le fa. Faccio un esempio: io sono una persona civile e mi piace bermi una birra nella bottiglia di vetro magari facendo due passi per il centro. Una volta terminata la mia birretta, getterei la bottiglia assicurandomi di trovare un cestino per la raccolta del vetro. PURTROPPO ci sono degli idioti che la bottiglia di birra piena la reggono bene, ma vuota sembra insostenibile e devono lasciarla a terra.. magari facendola anche rompere. Domanda: è corretto dire che il vetro non deve essere distribuito o no?

    • Per la questione vetro non ho mai capito perché non seguiamo l'esempio di altri stati europei. Per esempio mi ricordo che a Berlino pur essendo i tedeschi grandi bevitori non si trova una bottiglia in giro a pagarla oro, come mai? Sarà perché laggiù hanno distributori automatici che ritirano le bottiglie pagando cash (qualche centesimo). In questo modo oltre a spingere le persone a riportare le bottiglie per aver magari una bevuta omaggio ogni tot contenitori riciclati si spinge anche chi non ha lavoro o non se la passa bene a cercare bottiglie vuote per portale ai suddetti distributori. Mi ricordo che appena finita una birra molto spesso appariva qualcuno a chiedermi se potevo dargli il vuoto per prenderci i 5 centesimi. Ecco sono queste le soluzioni intelligenti ed educative che vorrei vedere per la nostra città, non misure draconiane alla ndo cojo cojo che puniscono tutti per non educare nessuno

  • E' ridicolo cosa succedeva prima. Ma Dario Danti c'è mai stato prima dell'ordinanza in p.zza Cavalieri Garibaldi e altre zone la matttina alle 5 per vedere la merda che veniva lasciata? Se la gente non sa gestirsi la libertà be allora ben vengano ordinanze del genere.

    • Sono d accordo

  • tra un po tornera' di moda anche l'olio di ricino..preparatevi!!! i topi sono usciti dalle fogne!!

    • questi commenti / slogan sono inutili

    • No, i topi come te sono fuori da sempre e, dando dei fascisti agli altri, si comportano da fascisti, dittatori, irrispettosi degli altri da sempre! Te hai tutto il diritto di ridurre una città a pattumiera, impedire ad altri di viverla civilmente, lasciare uno schifo indicibile ogni sera x le strade, oltraggiare monumenti, riempire di piscio i vicoli, market della droga e abusivi dell'alcol ovunque, ...ma i fascisti sono gli altri!? Che menti piccole, ..facile rifugiarsi dietro le parole o offese, ma il rispetto x gli altri non hai la minima idea di cosa sia!

  • Avatar anonimo di Franco
    Franco

    Ordinanza giusta e decoro per Pisa era l’ora!!! Ma cosa contestate massa di coglioni????

  • Amedeo la patria siamo noi il 30 ero in marcia a predappio sotto la pioggia

    • La marcia a Predappio c'era il 28. Sei rimasto lì per tre giorni?

    • Non avevo dubbi, era quel che volevo sentire confessare...

  • Amedeo io sono uno storico d,arte che si mangia ognitanto le parole non ho compiuter ma mi vanto di essere di ideologia diversa dalla sua non potri, mai essere sinistrolzo come lei dipendesse da me non troverebbe piu delinquenti in giro correggo la frase potri

  • Sono contento che esistano personaggi mediocri come il danti (tale padre tale figlio) perché costituiscono il miglior antidoto contro la ipocrisia sinistroide

  • vivila e poi puliscila tu la piazza da vomito bottiglie rotte piscio e quant altro......

  • Ecco perché la sinistra prenderà mazzate per i prossimi 20 anni. Comunque le idropulitrici pulissero i vicoli pisciosi da mozzare il fiato....

  • Sedersi non è un reato! A me, che sono una vecchia signora, piace talvolta sedermi sui gradini per godermi la vista di una bella piazza o il fresco nelle sere estive. Mi piace vedere che anche altri lo fanno, mi piace che il centro della città sia il luogo dove le persone si incontrano, che è poi il primo baluardo contro il degrado. Tutt'altra cosa è appunto il degrado, il vandalismo, lo sporco. Niente mi fa più dispiacere che vedere come vengono ridotte certe zone di Pisa e vorrei che venissero attuate misure correttive per questo. L'ordinanza in oggetto non raggiunge questo scopo perché non discrimina comportamenti normali da comportamenti anomali che devono essere sanzionati. Fare questa differenza è più difficile che fare un provvedimento solo apparentemente severo. Per i reati più gravi, tipo lo spaccio, credo ci vogliano altre misure. Infine credo che il rispetto delle cose pubbliche passi dal rispetto reciproco, che mi sembra parecchio carente a tutti i livelli, se devo giudicare anche da alcuni di questi commenti. Questo forum dovrebbe essere più costruttivo e sicuramente ne uscirebbero buoni suggerimenti per una migliore vivibilità della nostra città.

  • È già partita una petizione degli spacciatori che vogliono la Piazza libera?!

    • Zitto zitto ! Non dare suggerimenti che poi sabato ci ritroviamo le siringhe sul portone di casa

  • Ma questi comunisti non erono spariti? Si vogliono fare pubblicita, a tutti I costi era meglio il masi almeno lui faceva accorrere tutte le forse dell,ordine era un sovversivo a qualsiasi potere e pagava sempre di persona per I suoi ideali sbagliati secondo le istituzioni ma il masi era convinto perche, contro potere , ma questi assessore che vuole ancora e stato cacciato dai pisani allora si dia all,ippica magari come stalliere,?

    • Massimo, cosa la disturba se un esponente politico mette su un'iniziativa di protesta contro una misura politica che ritiene sbagliata? È perché in quanto fascista lei è perciò contro il diritto di espressione? Le consiglio piuttosto di sistemare il suo italiano che zoppica come un tavolo con le gambe ciascuna di diversa misura. Almeno dimostrerebbe il dovuto rispetto alla Patria...

  • E no caro Danti. Se ti siedi su un monumento o davanti una chiesa limiti la mia piena libertà di fruire visivamente della memoria o del simbolo che tale monumento rappresenta.

    • Anche col tuo commentare limiti il miodiritto a fruire di internet senza leggere stupidaggini: 100 euro di multa e un mese senza connessione!

    • Ma senti che mente sottile...

  • Non preoccuparti Danti che il puzzo di urina ovunque dà proprio l'idea di "vissuto", inizio a pensare che probabilmente vi piaccia

  • vivere una piazza significa sedersi in terra e bivaccare?

  • Sinceramente sono un po combattuto sul giudizio di questa ordinanza. Come molti di voi penso che in molte aree di pisa il degrado sia arrivato a livelli intollerabili e che bisogna fare qualcosa. Personalmente avevo visto l'ordinanza in questa ottica come soluzione estrema per allontanare certe situazioni che non si riesce ad affrontare in altri modi. Il dubbio arriva nel momento in cui vedo che viene usata a sproposito o per fare cassa con soggetti autoctoni e turisti che 'si mangiano un panino' . Non vorrei che tutta questa vicenda sia fumo negli occhi per nascondere il fatto che i problemi veri di pisa non si vuole o non si sa come affrontarli. E infatti sono sempre gli stessi, da anni, è sono sempre lì. Credo che la questione vada affrontata in altri modi e che scatenare un clima di repressione in una città intera per il comportamento di qualche scalmanato ( che poi fanno come ni pare lo stesso) sia sbagliato e controproducente.

    • Clima di repressione?? Ma lei è mai stato all'estero? Lo sa che se si mette a sedere su una qualsiasi statua o monumento la polizia locale la prende direttamente per il bavero?

      • Oh ma che caxxo dici dai, io sono vent’anni che vado in giro. SUDAFRICA, USA, MESSICO, l’unico posto in cui ti dicono qualcosa è il Giappone in maniera del tutto civile. Una cosa è sedersi X ammirare, altro bivaccare. L’ordinanza dovrebbe lasciare la discriminazione a chi presidia. Ma perché parlate da provinciali del cavolo tutti? Se ti hanno preso per il bavero vuol dire che eri una da prendersi così, a me nessuno mai si è sognato di sfiorarmi. Educatevi prima di tutto

        • Gente che non è mai andata al di là del Foro o dello Scolmatore se non nei villaggi vacanze vuole spiegare “come funziona all’estero” anche a chi ci ha vissuto. L’essenza del provincialismo, purtroppo egemone a Pisa.

      • In passato ho visitato molte capitali e città europee e sinceramente non mi è mai successo di esser preso per il bavero da nessuno. Ovviamentre tutto dipende da come ci si comporta ma che io ricordi nessumo mi ha mai multato per essermi fermato a sedere in qualche piazza europea.

        • Se lo fa su una statua o sul sagrato di una chiesa, la multano.

  • Un altro pezzente di sinistra che si sente al di sopra della legge. Potremmo solo ridere amaro se non fosse per il dettaglio che questo tizio , incredibile ma vero, è anche insegnante. L'idiosincrasia della sinistra verso l'ordine e il decoro è ormai cosa nota da sempre, ma qui occorre cacciare dalla svuota questo seducente educatore. Quando le città vengono sporcate e offese da branchi di studenti randagi, c'è sempre un Danti dietro che ha dato loro l'esempio.

    • Non si monti la testa Danti...intendevo SEDICENTE, non seducente...

  • Chi sbaglia paga ex assessore dei miei Stivali......sei un cittadino di Pisa e devi pagare non fai un bel FIGURONE e come ex ASSESSORE DOVRESTI RISPETTARE LE REGOLE di chi ti ha ELIMINATO.. RISPETTA PISA.

    • La politica non è il Grande Fratello o l'Isola dei Famosi. Se a lei dà noia che Danti faccia politica è un suo problema.

      • Se a te da noia che a me dia noia che il danti faccia politica è un problema tuo..

  • Sono allibita soprattutto dai commenti " coglione, sega, coglione" le parole più usate, strafottente e offensivo il tono. Ma che città è questa......

    • E' l' Italia del cambiamento, signora Carla... La Parodi non aveva poi tutti i torti...

  • Chissà perché c era pure chi era lì a fare la foto ....le regole si rispettano ed è vero che le piazze devono essere vissute ma nel rispetto altrui e delle regole che purtroppo sono state messe grazie a chi le rendeva invivibile quasi a tutti!!!

    • ineccepibile, raccogliamo ora cosa ha seminato la precedente giunta

      • vero

  • Paga e stai zitto è meglio!!!!

  • ma l avvocato lo paghi o è tuo amico? lascia in pace il sindaco che ha cose più serie a cui pensare ....

  • basterebbe far pulire prima di lasciare la piazza ma scommetto che non toccherebbero una bottiglietta manco pagati sti "democratici"..

  • Anzi coglione se eri in Inghilterra a Londra nella civilissima Londra e ti sedevi sui Gradini di un monumento non ti chiedevano niente ma ti annaffiavano bene bene di acqua.. visto con i miei occhi in Trafalgar Square dove un gruppo di personaggi strani stravaccati sotto la statua del l ammiraglio c ha rimediato una bella doccia sotto l occhio vigile dei bobby municipali....altro che disobbedienza civile ....ma datti na regolata ...

    • posto che ritardati come questo sono in estinzione finalmente, ma un conto é bivaccare e uno é sedersi su dei gradini, il provvedimento é un po esoso ma andava fatto qualcosa contro una situazione ridicola buona solo per sbandatelli e spacciatori

  • Più facile lasciare il canarino che c'era prima eh? Dove per passare dalla piazza dovevi camminare tra le bottiglie di vetro come quando cammini nella neve che ti blocca i piedi.. facile non fare una sega e poi ridire su chi fa qualcosa.

  • sei un coglione

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Acquedotto Mediceo: "Altro che demolizione, meriterebbe restauro e valorizzazione"

  • Cronaca

    Calcio giovanile: direttore sportivo aggredito dai genitori in tribuna

  • Cronaca

    Bientina: scritte antisemite sui giochi per bambini

  • Cronaca

    Riparbella: muore colpito da un malore mentre è a caccia

I più letti della settimana

  • Rapisce, droga e violenta una donna per giorni: arrestato 54enne

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 17 e 18 novembre

  • Albero crolla su un'auto lungo la Tosco-Romagnola: ferito il conducente

  • Il Comune di Pisa esce dalla rete 'Ready': niente più politiche per i diritti LGBTI

  • Programma di mandato: ecco gli obiettivi del sindaco Conti

  • Investito di notte sull'Aurelia, muore 23enne: arrestato il conducente

Torna su
PisaToday è in caricamento