Falconeria a Calci, il sindacato: "Basta diffamare quest'arte, esposto in Procura"

Il segretario del Sindacato Italiano Falconieri Professionisti condanna i commenti sui social network. Era stato il WWF a criticare gli eventi organizzati al Museo di Storia Naturale

Il segretario del Sindacato Italiano Falconieri Professionisti, Fabio Bonciolini, ha presentato un circostanziato esposto alla Procura della Repubblica, chiedendo alla Magistratura di verificare l'eventuale sussistenza di reati e la conseguente punizione degli stessi, in relazione alla bagarre mediatica che ha investito il Museo di Storia Naturale di Calci, che nelle prossime settimane ospiterà degli incontri dedicati all'arte della falconeria a cura dei 'Falconieri del Granducato di Toscana'. Era stato il WWF a puntare il dito contro gli eventi organizzati all'interno del complesso calcesano, definendo la falconeria "uno spettacolo altamente diseducativo dove si sfruttano rapaci prigionieri".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La Falconeria, che è stata riconosciuta dall'Unesco come Patrimonio Immateriale dell'Umanità - spiega il segretario SIFaP-FederFauna Bonciolini che condanna la disinformazione sull'antica arte - non ha nulla a che fare con il bracconaggio, anzi, ne è l'antitesi: i falchi utilizzati sono tutti nati in cattività, è quello il loro habitat, e l'allevamento incrementa le popolazioni, non le diminuisce. Inoltre, questa arte antichissima si basa proprio sul rapporto di fiducia e il rispetto che si instaura tra l'uomo e l'animale: non c'è alcun maltrattamento o sfruttamento. Invito chi ha dubbi in tal senso a partecipare ad uno degli eventi che organizziamo, per rendersi conto personalmente quanto possa essere educativo".

"Sono indignato delle sentenze di chi non sa e crede di sapere o peggio che agisce in malafede per curare interessi ben diversi da quello dichiarato per gli animali - prosegue Bonciolini - non accetto, ad esempio, che a sostenere l'esistenza di zone d'ombra nella falconeria sia proprio un rappresentante del WWF, quando esponenti di detta associazione sono stati indagati proprio perchè sospettati di traffico illecito di rapaci e di far riprodurre e vendere gli animali sequestrati affidatigli dalle forze dell'ordine. Un’ideologia è l’assunzione di un valore in se buono, come l’amore e il rispetto per le altre specie animali, che viene però reso assoluto perdendo il necessario rapporto ed equilibrio con tutti gli altri valori che è proprio ciò che ci fa invece crescere in cultura e civiltà”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, approvato il decreto scuola: ecco cosa cambia

  • Coronavirus, l'emergenza ferma il Giugno Pisano: saltano Luminara, Gioco del Ponte e Palio

  • Lutto nella sezione Aia di Pisa: muore a 41 anni Gennaro D'Archi

  • In Toscana scatta l'obbligo delle mascherine: chi deve indossarle e in quali occasioni

  • Auto fuori strada lungo l'Arnaccio: muore 25enne

  • Emergenza Coronavirus: distribuzione di mascherine a domicilio per i cittadini pisani

Torna su
PisaToday è in caricamento