Riapre il ponte di Pontasserchio: festa nella frazione di San Giuliano terme

Il 15 settembre, alla vigilia del senso unico alternato, si terrà 'Pontasserchio in festa' con negozi aperti ed intrattenimenti per rilanciare il commercio

Riapre parzialmente il ponte e parte 'Pontasserchio in festa'. Sabato 15 settembre dalle 17 le strade del borgo sangiulianese si animeranno per la festa del commercio, alla vigilia della ripresa del traffico per l'importante snodo stradale. Negozi aperti e tante attrazioni per festeggiare il ritorno, o quasi, alla normalità.

L'idea di unire la riapertura del ponte con una iniziativa che coinvolgesse cittadini e commercianti era stata lanciata dal sindaco Sergio Di Maio in occasione dell'assemblea pubblica del luglio scorso. Idea che aveva vista l'immediato sostegno delle associazioni di categoria, del Centro commerciale naturale e di realtà del territorio come Pubblica Assistenza, Croce Rossa e l'associazione Gioco del Ponte di Pontasserchio.

"Una festa è proprio quello che ci voleva per inaugurare la riapertura del ponte - ha detto il direttore di Confcommercio Pisa Federico Pieragnoli - come associazione abbiamo creduto sin dall'inizio nella concreta possibilità di accorciare i tempi di riapertura, e ci siamo attivati immediatamente nell'alleviare i disagi di commercianti, imprenditori e cittadini della zona. Una vittoria di tutti".

"La riapertura del ponte, seppur a senso unico alternato, è sicuramente un fatto molto positivo per cittadini e commercianti e giunge nel giorno della riapertura delle scuole - ha commentato Simona Romoli, responsabile area pisana di Confesercenti Toscana Nord - la conclusione di un percorso che i due sindaci Sergio Di Maio e Massimiliano Angori hanno da subito condiviso con le associazioni di categoria. Proprio in occasione di un'assemblea pubblica è nata dal sindaco Di Maio l'idea di unire questa riapertura con una festa".

Stefano Ferrini, presidente del Centro commerciale naturale di San Giulianio, apprezza la festa: "A distanza di due mesi siamo ancora più convinti che questa scelta è stata giusta: molti commercianti soprattutto quelli in prossimità del ponte hanno sofferto molto, hanno visto le vendite calare di oltre il 50% ed è quindi giusto in qualche modo dare loro un segno, dare loro la forza di ripartire sperando che il peggio sia passato. I lavori al ponte erano necessari e non rinviabili per la sicurezza di tutti, ma adesso dobbiamo cercare di recuperare: siamo consapevoli che questa festa non potrà risolvere i danni fatti, ma vogliamo che sia uno spunto per ripartire".

Il sindaco di Vecchiano Massimiliano Angori: "Inizia il Comune di San Giuliano Terme con questa prima occasione di festa: noi rimandiamo i festeggiamenti ad apertura totale dell'infrastruttura, dal momento che la nostra comunità e' in questi giorni impegnata anche nei festeggiamenti triennali della SS Madonna. D'accordo con le associazioni di categoria, dunque, per Vecchiano, abbiamo scelto di organizzare degli eventi che si svolgeranno dopo la riapertura totale del ponte e, cioè, in occasione delle prossime festività natalizie: l'8 dicembre organizzeremo una iniziativa a Vecchiano e il 15 dicembre un altro evento a Nodica, in collaborazione con le due associazioni di categoria, il CCN e la Proloco di Vecchiano".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Pisa usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il carrello pieno alle casse automatiche pagano un solo articolo: arrestati

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 12 e 13 ottobre

  • Supermercati: nuovo punto vendita Conad a Santa Croce sull'Arno

  • Incidente tra due auto e un camion all'ingresso della Fi-Pi-Li

  • Lutto a Pisa: è morto l'ex sindaco Oriano Ripoli

  • La pizza di Luca D'Auria riconosciuta dal Gambero Rosso

Torna su
PisaToday è in caricamento