Festival della Robotica, il Pd: "Il sindaco ci ripensi", e Volterra si propone

Si continua a discutere sulla mancata organizzazione dell'evento: "Decisione che umilia la città" dice Sonetti. Intanto Volterra si candida per ospitare la prossima edizione

Da un lato il Pd provinciale che chiede al sindaco Conti "un immediato ravvedimento" per saper "cogliere questa importate occasione per la  crescita della città". Dall'altro il neoassessore alla cultura di Volterra ed ex assessore nella giunta Filippeschi Dario Danti, che si rende disponibile per ospitare l'evento nella città dell'alabastro. Continua così a far discutere il Festival Internazionale della Robotica dopo l'annuncio che l'appuntamento non si terrà per l'edizione 2019 e, forse, nemmeno per quella del 2020.

"La decisione di non sostenere la terza edizione del Festival - scrive in una nota il segretario provinciale del Pd Massimiliano Sonetti - è l'ennesimo colpo di teatro di una amministrazione, a trazione leghista, che umilia l'università, la ricerca e l'intera città di Pisa. Il Pd provinciale esprime tutto il suo disappunto e amarezza per questa scelta sbagliata. Il sindaco Conti gestisce Pisa senza rispettarne le peculiarità. La  nostra città ha alle spalle una lunga tradizione nel panorama culturale internazionale ed in particolare nel campo della robotica; competenze acquisite grazie ad anni di intenso lavoro di esperti come i professori  Paolo Dario e Massimo Bergamasco, per citarne alcuni, che hanno fatto diventare la città di Pisa un punto di riferimento mondiale".

Il Pd auspica quindi che l'amministrazione comunale ritorni sui suoi passi, sostenendo l'evento. "La scelta del Sindaco Conti - continua Sonetti - è ancora più paradossale se si pensa all'impatto del Festival sul turismo. Il Festival della Robotica nel  2018 ha portato a Pisa oltre 15mila presenze; visitatori e universitari con buone possibilità economiche provenienti da tutto il mondo che hanno soggiornato riempiendo hotel e ristoranti cittadini, hanno  scoperto le bellezze della nostra terra e hanno portato il nome di Pisa nel mondo".

A cogliere la palla al balzo è invece il comune di Volterra. "Apriamo le porte di Volterra al Festival Internazionale di Robotica - dichiarano Dario Danti, assessore alle Culture, e Viola Luti assessore al Turismo della città dell'alabastro - e vogliamo farlo cooperando con gli altri comuni della provincia per un festival diffuso nella 'robot valley' che va da Volterra a Pontedera. Concorderemo le modalità con gli organizzatori dell’evento. Volterra è città aperta".

Critica la consigliera comunale Pd e vicepresidente commissione cultura Olivia Picchi: "La risposta di Conti alle polemiche l'ho dovuta leggere tre volte, nella speranza di trovarne un senso. Il problema è che se quello che Conti dice lo pensasse veramente sarebbe anche peggio di una difesa di ufficio e quindi inadeguata. Il Festival della Robotica deve stare a Pisa proprio per rimarcare che è Pisa l'eccellenza italiana nel settore, per marcare un ruolo e poi nei meriti per dare occasioni di confronto e di crescita proprio a quegli studenti che oggi Conti si accorge improvvisamente di amare. Gli stessi che la sera fa 'rincorrere' dalle idropulitrici, gli stessi a cui vuol chiudere i locali alla mezzanotte, gli stessi che hanno subito insulti per aver manifestato il loro dissenso alla gestione delle piazze o quando si sono schierati con la Casa della Donna.  Il problema che solleviamo da tempo è che la città è un sistema e quel sistema vive di partecipazione e relazione, Conti e la sua Giunta sono chiusi nel loro fortino, spaventati da qualunque contaminazione. Speriamo per tutti noi che superino questa paura, perchè se invece è una scelta voluta e consapevole, questa città perderà tante altre occasioni".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si espone anche il presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani: "E' davvero un peccato che Pisa perda il Festival della Robotica che in questi due anni ha fatto parlare di sé; sul piano della ricerca in tecnologia il comprensorio pisano è quello che si sta distinguendo nel panorama nazionale, grazie alla sinergia con l’Università e il Sant’Anna, offrendo risultati importanti nella ricerca e nello sviluppo di questa disciplina. Il Festival della Robotica potrebbe fare da megafono a questi risultati. Mi auguro una presa di consapevolezza da parte dell’amministrazione comunale di Pisa per non far perdere alla Toscana questa importante occasione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto travolge tavoli e clienti di una pizzeria in via dell'Aeroporto

  • Coronavirus e sovraffollamento, nuova ordinanza: positivi inviati in albergo

  • Meteo, il gran caldo ha i giorni contati: torna il maltempo

  • Spiagge di ghiaia a Marina, alga tossica 6 volte oltre i limiti: "Fate attenzione"

  • Coronavirus in Toscana, 9 casi in più e zero decessi nelle ultime 24 ore

  • Coronavirus in Toscana: 4 nuovi casi, di cui 2 a Pisa

Torna su
PisaToday è in caricamento