"Finanziamenti inesistenti": a rischio il progetto 'Binario 14'

A denunciare la situazione il sindaco Conti, l'assessore Latrofa e il neo amministratore unico di Apes, Paoletti. 'Mancano all'appello' 20 milioni di euro: "Fatto gravissimo"

Un momento della conferenza stampa

Venti dei 28 milioni di euro previsti per realizzare interventi di edilizia popolare nella zona di San Marco/San Giusto "non sono mai esistiti". E' la denuncia lanciata questa mattina, 11 ottobre, nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Gambacorti, dal sindaco di Pisa, Michele Conti, dall'assessore ai Lavori Pubblici, Raffaele Latrofa, e dal neo amministratore unico di Apes, Luca Paoletti.

I 3 mettono nel mirino la precedente amministrazione comunale e i precedenti amministratori dell'Azienda pisana per l'edilizia sociale. "Un’attenta ricognizione della documentazione presentata sul Progetto 'Binario 14' - hanno spiegato - ha fatto emergere l’inesistenza di 20 milioni di euro, che pure erano stato dichiarati nel quadro economico presentato per partecipare al bando ministeriale sui finanziamenti da destinare alla riqualificazione delle periferie".

Il comune di Pisa, con una delibera dell’agosto 2016, aveva approvato un progetto per realizzare 24 alloggi in via da Morrona, riqualificare 16 fabbricati nel quartiere di San Giusto, con la costruzione di parcheggi pertinenziali, e fare una nuova piazza in via Quarantola. Una rigenerazione urbana che rientrava nell'ambito del più ampio progetto 'Binario 14' e che aveva un costo complessivo stimato in 28 milioni di euro, costituito dalla somma del contributo ministeriale (4,7 milioni), del contributo di Apes e Comune (circa 600mila) e del contributo del Gse (Gestore Servizi Energetici, oltre 23 milioni). Soldi, quest'ultimi, che sarebbero però per la gran parte inesistenti.

"Dal momento del mio insediamento a maggio 2019 - dichiara l’amministratore unico di Apes, Luca Paoletti - non avendo ricevuto alcun passaggio di consegne dai miei predecessori, ho deciso di rivedere tutte le pratiche di Apes, per far emergere potenziali criticità. Quando sono arrivato a quelle del progetto 'Binario 14', mi sono accorto della mancanza delle coperture finanziarie dichiarate da Apes. In particolare i finanziamenti da parte del Gse per via Morrona e via Quarantola, stimati originariamente in oltre 23 milioni di euro, si sono rivelati essere di soli 1,75 milioni. Chi mi ha preceduto ha firmato un atto in cui si dichiara il falso: non tocca a me dire se è stato fatto con dolo o meno. Stiamo valutando con i nostri legali tutti i profili civilistici e penali a tutela del patrimonio aziendale, degli azionisti di riferimento e dei cittadini".

Paoletti sottolinea poi un aspetto "particolare". "La delibera di Giunta con la quale viene approvato il progetto per San Marco/San Giusto - afferma Paoletti - é datata 29 agosto 2016. Mentre la comunicazione con la quale Apes dichiara la disponibilità dei 23 milioni di euro di finanziamenti è del 30 agosto, cioè il giorno successivo". 

"Al momento - afferma Latrofa - stiamo cercando di capire se un progetto stravolto nella sostanza può essere mantenuto nella graduatoria dei progetti finanziabili e i finanziamenti possono essere ancora erogati. Abbiamo dovuto aggiornare il piano triennale delle opere pubbliche sia nelle cifre che nelle tempistiche, inserendo in via cautelativa delle somme a copertura di un potenziale nuovo progetto che allo stato è tutto da definire". 

"Dichiarare una copertura potenziale di finanziamento mai esistita - conclude il sindaco Conti - è un fatto grave di cui sono responsabili gli amministratori che ci hanno preceduto e che noi abbiamo fatto emergere. Abbiamo il dovere di capire come si è potuto compiere un errore così macroscopico e, contemporaneamente, lavorare per rimodellare il progetto reperendo altrove le risorse. Andremo anche a Roma nelle sedi opportune per capire quali margini di manovra possiamo avere. Non nascondo, a questo punto, la nostra preoccupazione che Pisa possa essere esclusa dalla graduatoria del bando". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: a Cisanello diversi casi in valutazione

  • Cisanello, tragico tamponamento tra auto: neonato perde la vita

  • Coronavirus: negativi i test effettuati

  • Lungarno Pacinotti: cede la paratia e precipita dalle spallette

  • Prenotazione Cup, servizio sospeso su tutto il territorio

  • Liceo Galilei di Pisa: studenti denunciano offese ricevute dai professori

Torna su
PisaToday è in caricamento