Finta estorsione a Guardistallo: ha sottratto ai genitori 35mila euro

Un'impiegata nel marzo scorso ha denunciato ai Carabinieri di essere vittima di estorsione. A seguito delle indagini è emerso che in realtà non era vero niente e che la storia, con tanto di denuncia, era stata inventata per giustificare l'ammanco

E' stata denunciata dai Carabinieri di Guardistallo una 30enne residente nella cittadina per simulazione di reato. Nel marzo scorso era stata proprio l'impiegata a rivolgersi ai militari, denunciando di essere da anni oggetto di estorsione, a causa di un vecchio debito contratto dal marito che non riusciva a pagare.

La donna ha raccontato agli operatori di aver versato a partire dal novembre 2010 50mila euro ad uomini da lei non conosciuti. L'ultima nuova richiesta sarebbe stata di 15mila euro. Per far fronte sia a questa che alle altre dazioni di denaro l'impiegata avrebbe fatto ricorso, a loro insaputa, ai soldi dei genitori, sia prelevando da un conto cointestato che dai liquidi nascosti in casa, pari a 35mila euro. Quando i coniugi si sono accorti dell'ammanco hanno chiesto spiegazioni alla figlia, che ha raccontato loro la storia.

La reazione dei genitori è stata quella di spingere la giovane a denuciare i fatti ai Carabinieri, e così lei ha fatto. Dalle indagini i militari si sono accorti che qualcosa non quadrava. Lo schema descritto delle estorsioni era sempre lo stesso: chiamata sul cellulare e consegna del denaro in contanti in un luogo sempre diverso, senza contatti ulteriori. Non avendo mai trovato riscontri gli inquirenti hanno capito che gli episodi raccontanti erano stati inventati. Risentita la ragazza alle ulteriori richieste di chiarimenti ha confessato di aver messo in scena il tutto per coprire la sottrazione totale di 35mila euro. E' quindi scattato il deferimento in stato di libertà per simulazione di reato.

Potrebbe interessarti

  • Sos pancia gonfia: le cause e i rimedi naturali più efficaci

  • Calli e duroni che dolore! I consigli per gli inestetismi dei piedi

  • Disturbi, dolori e stanchezza: 5 segnali del nostro corpo da non sottovalutare

  • Potassio: in quali alimenti trovarlo e perché fa bene al cuore e ai reni

I più letti della settimana

  • Trovato cadavere in un'auto con un coltello nel petto

  • Cadavere nel parcheggio ad Ospedaletto: disposta l'autopsia

  • Morto in scooter a 18 anni: la polizia cerca un possibile testimone chiave

  • Pontedera, si ribalta con l'auto: un ferito e traffico interrotto

  • Lotterie: vinti 200mila euro ed una casa a San Giuliano Terme

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 20 e 21 luglio

Torna su
PisaToday è in caricamento