Incendio Monte Serra: fondi per chi ha subito danni a bosco e oliveti

Il bando è stato promosso da tre associazioni locali che vogliono così sostenere coloro che sono stati colpiti dal terribile rogo di settembre

Possibilità di ricevere un sostegno economico per chi ha subito danni alle olivete e al bosco nell'incendio del Monte Pisano dello scorso settembre.
Tre associazioni di Calci e Vicopisano, EcoLato Comune, InFestanti e Dèi Camminanti hanno organizzato infatti una raccolta di fondi, con il supporto di Banca Etica. Chi ha scelto questa campagna per veicolare le proprie donazioni lo ha fatto perché ha aderito ai principi per l’assegnazione dei fondi che da subito sono stati resi pubblici. Una parte considerevole dei fondi è stata già destinata a chi ha avuto danni alle abitazioni. Un’altra parte, altrettanto consistente, sarà destinata a coloro che hanno subito appunto danni alle olivete e al bosco. Le associazioni hanno stabilito una serie di principi per l'assegnazione dei fondi, la domanda va presentata entro il 12 marzo.

Il principio cardine, per le associazioni, è la presenza, il legame con il Monte in quanto luogo di vita, lavoro e relazione. E questa è la dinamica sociale che vorrebbero favorire e per questo la raccolta fondi sostiene con priorità le persone che, per motivi diversi, non possono accedere di diritto ai risarcimenti elargiti per via istituzionale né abbiano ricevuto altre donazioni consistenti precedentemente, sostiene chi risiede sul Monte, chi ha perso la casa di residenza e con priorità chi vive delle proprie attività agricole (olivicoltura, apicoltura, allevamento, orticoltura...), chi ha perso l’attrezzatura e si trova quindi nell’impossibilità di ripristinare il podere e proseguire con le sue attività e chi ha il bosco attiguo distrutto.
Chi ha subito danni e ritiene che la sua situazione sia coerente con uno o più principi sopra elencati può contattare le associazioni per ricevere il modulo per la richiesta: raccoltamontepisano@gmail.com oppure può recarsi in Comune a Vicopisano (o andare in Comune a Calci) all'Ufficio URP e ricevere direttamente il modulo da inoltrare entro il 12 marzo allo stesso indirizzo.

Per ricevere il contributo non sarà necessario produrre alcuna documentazione relativa alle spese sostenute, né sarà richiesto un vincolo di destinazione di quanto assegnato. Una commissione formata da soci delle suddette associazioni e da persone che hanno conoscenza del territorio valuterà la richiesta. Il giudizio insindacabile della commissione determinerà l’elenco dei beneficiari.
Per informazioni: www.viconet.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piena dell'Arno e maltempo: la diretta della giornata

  • Passano la piena e la paura: Arno in calo LA DIRETTA

  • Arno a Pisa, il sindaco: "Piena contenuta dalle spallette"

  • Piena dell'Arno a Pisa: negozi chiusi dalle 18.30, lunedì scuole chiuse

  • Piena dell'Arno: attivata la procedura di sicurezza, lungarni chiusi

  • Muore a 29 anni farmacista pisana affetta da Sla

Torna su
PisaToday è in caricamento