I formaggi Busti alla conquista del Giappone

L'azienda di Acciaiolo (Fauglia) ha partecipato alla più grande fiera agroalimentare nipponica: "Il primo passo per approcciarci al mercato giapponese"

Stefano Busti insieme al titolare del ristorante 'Clima di Toscana'

I formaggi della famiglia Busti si lanciano alla conquista del Giappone. I prodotti del caseificio di Acciaiolo (Fauglia) sono infatti stati tra i protagonisti del Foodex di Tokyo che si è svolto nella capitale nipponica dal 5 all'8 marzo scorsi. La manifestazione rappresenta la più importante fiera agroalimentare in Giappone. I prodotti Busti erano presenti insieme agli altri fomaggi Dop italiani che si sono presentati uniti all'appuntamento ed hanno esposto i loro prodotti nei padiglioni Italia ed Europa.

"E' il nostro primo approccio al mercato giapponese - spiega il titolare dell'azienda, Stefano Busti - e l'interesse riscontrato dai prodotti italiani nel corso della manifestazione è stato notevole. All'interno della fiera abbiamo stretto anche il nostro primo accordo con un ristorante di Tokyo che si chiama 'Clima di Toscana' che da ora in avanti nel suo menù offrirà anche gli ignudi fatti con il nostro pecorino Dop toscano. Il nostro prodotto verrà inoltre servito anche nel carrello dei formaggi che in Giappone viene spesso servito a conclusione dei pasti al posto del dolce".

Un nuovo canale commerciale per un'azienda che esporta i propri prodotti in circa 30 Paesi del mondo. "Gli Stati Uniti sono il Paese nel quale esportiamo maggiormente i nostri formaggi - continua Busti - ma anche Canada, Germania, Taiwan e molti altri. Proponiamo circa 70 formaggi, da quelli più tradizionali, il nostro prodotto più venduto è il pecorino toscano Dop, a quelli più curiosi e innovativi". 

L'azienda

Alessandro e Remo Busti, pastori originari dell'Alta Garfagnana, iniziarono la loro attività di caseificazione nell’ottobre del 1955, a pochissima distanza dall’attuale sito produttivo di Acciaiolo, nel comune di Fauglia. Nel corso degli anni si sono susseguite ben 4 generazioni ed oggi l'azienda è guidata da Stefano Busti, insieme ai figli Marco e Benedetta. Nel 2011 è stata inaugurata la nuova sede, a pochissimi metri da quella storica, in uno spazio di 5200 metri quadrati, la maggior parte dei quali dedicati al laboratorio, dove avviene la quotidiana trasformazione del latte in ricotta, latticini, formaggi freschi e pecorini di varie stagionature. Nella struttura oltre al laboratorio e gli uffici, si trova anche il ristorante pizzeria 'Il Rifocillo' e un negozio al dettaglio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore in bici travolto da un'auto

  • Cede il fondo stradale: chiuso cavalcavia della superstrada

  • Travolto in bici da un'auto: la vittima aveva 22 anni

  • Lungarno Pacinotti: cede la paratia e precipita dalle spallette

  • Coronavirus, l'epidemiologo fa il punto: "Massima allerta, ma niente panico"

  • A Marina di Pisa sbarca il 'tempio' degli hamburger di qualità

Torna su
PisaToday è in caricamento