Palaia, caccia ai furbetti della spazzatura: ecco le fototrappole

Serviranno per 'immortalare' gli autori dell'abbandono dei rifiuti. Nuovi cassonetti inoltre per la raccolta di vestiti usati

Via libera all'installazione, nell’ambito di un progetto dell’Unione Valdera, di sei fototrappole per la sorveglianza del territorio comunale a Palaia. Si tratta di apparecchi mobili per contrastare alcuni circoscritti fenomeni di abbandono di rifiuti. Le fototrappole sono facilmente trasportabili e mimetizzabili per consentire agli operatori di poter monitorare in modo efficace più zone del territorio.
“Ci auguriamo - dichiara l’assessore all'Ambiente Roberto Fiore - che il loro utilizzo scoraggi quei maleducati che con il loro comportamento, non solo rischiano di rovinare il nostro territorio, ma impegnano i nostri operai nel ritiro dei rifiuti abbandonati anziché nei lavori pubblici più urgenti e necessari”.

Il Comune di Palaia, la Cooperativa Sociale Axis e la Pubblica Assistenza di Palaia hanno inoltre stipulato una convenzione per un nuovo progetto teso a migliorare il servizio della raccolta di vestiario usato sul territorio comunale. Già collocati cinque nuovi cassonetti di colore verde negli spazi dedicati nel capoluogo e nelle varie frazioni del territorio. “La collaborazione con una realtà del territorio provinciale come Axis e la Pubblica Assistenza palaiese consentirà ai cittadini di usufruire di un servizio migliore e al contempo rappresenta un progetto sociale che punta al recupero di persone svantaggiate”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavoro: 16 assunzioni alla SEPI

  • Spari al Cep: fermate due persone

  • Ciak si gira: a Pisa il via alle riprese della seconda stagione de 'L'amica geniale'

  • Si schianta con lo scooter contro un'auto: muore 21enne bagnino

  • Maltempo in Toscana: in arrivo piogge e temporali

  • Ragazzo cade dalle spallette sui lungarni

Torna su
PisaToday è in caricamento