Funerali Pinchera: "Addio Professore, lei ci ha insegnato cos'è la fedeltà"

Si sono svolti i funerali di Aldo Pinchera nella chiesa di San Francesco. L'ultimo addio a un professore, un medico e un amico, tra i ricordi commossi di chi l'aveva conosciuto

Questo pomeriggio un centinaio di persone si sono raccolte nella chiesa di San Francesco per dare l'ultimo saluto al professor Aldo Pinchera, endocrinologo di fama internazionale. Pinchera aveva 78 anni ed è morto all'improvviso la scorsa notte,  stroncato da problemi cardiaci. Ordinario e direttore della prima scuola di specializzazione in Endocrinologia dell'Università di Pisa, era conosciuto come uno dei massimi esperti mondiali nello studio e nella cura delle malattie tiroidee.

È sempre difficile incunearsi nei ricordi e ricostruire la vita di una persona, soprattutto quando le si da l'ultimo saluto. Il funerale del professore Aldo Pinchera è stato invece un momento di grande spessore, un omaggio tra i ricordi e le parole commosse di chi l'aveva conosciuto realmente nella vita e aveva condiviso con lui le gioie e le difficoltà del lavoro, a cui aveva dedicato una vita con passione, dedizione, totalità.

Dalle parole del sindaco a quelle dei suoi allievi, si è raccontata la personalità di un uomo che ha vissuto a pieno e senza mai risparmiarsi, battendosi con forza per le idee e i progetti in cui credeva: le parole raccontano anche di un uomo dalla cultura smisurata e dalla simpatia trainante, un esempio e punto di riferimento per tutte le persone che sono entrate nella sua vita o hanno avuto la fortuna di conoscerlo.

"Oggi il professor Pinchera sarebbe stato con noi all'inaugurazione della mostra di Kandinsky - ha detto il sindaco Marco Filippeschi durante il suo discorso - Non si perdeva mai un appuntamento annuale con l'arte di Palazzo blu. Dobbiamo gratitudine a una persona che ha dedicato la propria  vita e la sua grande intelligenza alla cura delle persone. Ricorderemo la sua opera come merita, porteremo nel nostro cuore il suo ricordo e ci impegneremo a far valere l’esempio prezioso che ci ha donato".

Toccanti e concise sono state le ultime parole di una sua ex allieva, che lo ha ricordato con sincera stima e commozione: "Tutti noi abbiamo passato tantissime serate tra l'ospedale e casa sua, a fare progetti e lavorare fino a tardi con minuziosità. Lei ci ha insegnato che chi fa il proprio lavoro con passione non si stanca mai,  ma soprattutto ci ha insegnato cos'è la vera fedeltà, non solo per quello che facciamo ogni giorno, ma anche la fedeltà verso le proprie idee e le persone a cui vogliamo bene. Lei era una guida sotto tutti i punti di vista. Ci mancherà Professore".

Le foto del funerale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Olio di semi mescolato con il gasolio: denunciati gestori di distributore

  • I migliori sport e i trucchi per accelerare il metabolismo e dimagrire

  • Nubifragio in Valdera: allagamenti e disagi

  • Via le Rene: trovata auto incidentata cappottata nel fosso

  • Scontro auto-pullman a Palaia: studenti restano bloccati all'interno dell'autobus

  • Aggredito mentre controlla il parcheggio dove lavora: 60enne in ospedale

Torna su
PisaToday è in caricamento