Ondata di furti a Marina di Pisa: "Ci sentiamo abbandonati"

Alcuni esercizi commerciali del litorale nel mirino dei ladri nella notte tra martedì e mercoledì. Confcommercio: "Si parla tanto di sicurezza questi episodi sono ormai all'ordine del giorno"

Diverse attività commerciali di Marina di Pisa sono state vittime di furti e tentati furti nella notte tra martedì 7 e mercoledì 8 maggio. Un'ondata di atti criminosi che spinge la presidente di Confcommercio Pisa, Federica Grassini, ad appellarsi al prefetto, Giuseppe Castaldo: "Prenda a cuore questa situazione e intervenga risolutamente per porre un limite efficace a questa ondata di furti. Centro, periferie, litorale, ormai ovunque, questi odiosi reati contro negozi e attività in genere non solo non accennano a scemare, ma addirittura peggiorano, come purtroppo gli stessi dati dimostrano. Molto semplicemente, viviamo una costante tensione e abbiamo paura".

Secondo la Grassini "siamo in presenza di uno strano paradosso. Non si fa che parlare con insistenza di garantire sicurezza e ancora sicurezza, poi però le cronache quotidiane sono piene di furti e rapine, con noi commercianti sgomenti e impotenti di fronte a questi continui episodi criminali che non risparmiano niente e nessuno. In tutta sincerità ci sentiamo abbandonati e non vediamo azioni e reazioni di contrasto per arginare questi continui episodi. Non vogliamo certo sostituirci alle forze dell'ordine, al contrario, perchè la sicurezza è il loro compito esclusivo e il loro lavoro costituzionalmente previsto. Ma fate qualcosa".

"La cosa che fa ancora più male - aggiunge e conclude Grassini - è che ormai sembra considerato normale che aziende e negozi siano quotidianamente premi di mira. Le priorità forse saranno altre, ma perchè a pagare per tutti dobbiamo essere noi imprenditori e i nostri dipendenti? Chi ha il dovere di intervenire è necessario che lo faccia prima che sia troppo tardi. L'installazione di telecamere è un fatto indiscutibilmente positivo, ma non possono essere considerate la panacea di tutti i mali. Da sola, nessuna telecamera potrà mai garantire standard minimi di sicurezza, perché per essere efficace occorre un costante, adeguato e capillare controllo del territorio da parte delle forze di polizia".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il carrello pieno alle casse automatiche pagano un solo articolo: arrestati

  • Investita dal treno alla stazione di Firenze Rifredi: morta 21enne di Pontedera

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 12 e 13 ottobre

  • Supermercati: nuovo punto vendita Conad a Santa Croce sull'Arno

  • Lutto a Pisa: è morto l'ex sindaco Oriano Ripoli

  • La pizza di Luca D'Auria riconosciuta dal Gambero Rosso

Torna su
PisaToday è in caricamento