"Furti e danneggiamenti alle bancarelle di piazza Manin"

A denunciare quanto accaduto nella notte tra venerdì e sabato è il presidente di Fiva Confcommercio Pisa, Franco Palermo: "Non è il primo episodio, la situazione sta degenerando"

Furti e danneggiamenti in piazza Manin. Nella notte tra venerdì 20 e sabato 21 luglio i teli di tre bancarelle sono stati tagliati e danneggiati, mentre altre due hanno subito furti di souvenir e oggetti destinati alla vendita. Un medesimo episodio si era verificato anche qualche giorno fa. A denunciarlo sono gli operatori delle bancarelle di piazza Manin e a raccogliere e rilanciare una richiesta di intervento urgente è Franco Palermo, presidente della Fiva Confcommercio Pisa.

"La situazione - afferma Palermo - sta progressivamente degenerando. Ormai questi episodi si ripetono quasi quotidianamente tra furti e danneggiamenti vari. E' del tutto evidente che qualcosa deve essere fatto per garantire sicurezza a questi lavoratori, attraverso maggior controlli e un presidio in grado di dissuadere eventuali comportamenti criminali. Domandiamo inoltre alle autorità, se e quante telecamere sono presenti in piazza Manin e per quale motivo non vengano utilizzate per individurare i colpevoli di questi reati". L'appello di Palermo a forze dell'ordine e municipale è quello di "intensificare i controlli, presidiare maggiormente piazza Manin e perseguire, magari con il supporto delle telecamere presenti, maggiore sicurezza per le bancarelle".

Per Palermo la situazione delle quarantaquattro bancarelle di piazza Manin è diventata realmente insostenibile: "Il rientro in piazza Duomo, a determinate condizioni, è una priorità assoluta. Anche perchè piazza del duomo dalle sette della sera è preda di uno stuolo di venditori abusivi, molti dei quali lasciano la loro postazione al parcheggio scambiatore, avvicinano i camioncini nelle vicinanze e proseguono la loro attività di vendita in piazza Duomo. Come dire, abusivi si, operatori del duomo, regolari e legittimi no?".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (10)

  • Le attività commerciali in generale se vogliono si comprano le telecamere non vengono da me a chiedere i soldi per comprarsele. Per piacere evitiamo di scendere così in basso

  • Le bancarelle devono essere rimosse anche da li. Sono un ecomostro all'ingresso della stupenda piazza. Via, al mercato.

    • Perfetto devono andare altrove! Questi signori non l’hanno ancora capito! Effettivamente dove sono ora deturpano il luogo. Potrebbero mettersi al centro delle Gallerie Gramsci, per rilanciare zona Stazione

  • Niente bancarelle in piazza duomo, patrimonio dell’umanità.

  • Ma per piacere... Piazza dei Miracoli DEVE rimanere senza mercimoni di nessun genere. Queste scuse sono patetiche. Ora voglio proprio vedere questa amministrazione che fa.

  • Ci risiamo! Se, in alternativa, almeno la sera, smontassero e si portassero via le carabattotole (a Firenze è così), almeno la sera riavremmo il bell'ingresso di piazza Manin. I tendaggi sono beni privati, che vi provvedano da sé con vigilanza privata: non può essere a carico di noi contribuenti. Si proponga loro il lungo muro dell'orto botanico in via Roma, non la Piazza.

  • In piazza duomo non ci devono essere ne bancarelle ne abusivi. Punto!

    • In piazza duomo non ci devono essere ne bancarelle ne abusivi. Punto!

      Urca! Evviva! Per la prima volta sono d'accordo con Gustavo. Allora "i miracoli" esistono ;)

  • subire dei danni e dei furti è grave e non deve accadere, ma usarlo come pretesto per rientrare in piazza è VERGOGNOSO.

  • Ahahahah quindi se vi spostano le bancarelle di dieci metri in Piazza del Duomo, improvvisamente finiranno i furti??!! Incredibile

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Il Comune di Pisa si trasforma in set cinematografico per "Il caso Collini"

  • Cronaca

    Incendio del Serra: "Dal Governo un altro 'no' ai finanziamenti per il territorio"

  • Cronaca

    Case popolari di Pisanova, l'assessore: "Manutenzioni per 400mila euro"

  • Cronaca

    Scuola Normale, scioperano le lavoratrici della mensa: "Vogliamo gli stipendi arretrati"

I più letti della settimana

  • Cascina, assessore lancia un messaggio a Cristina Parodi: "Non sa più quante corna ha"

  • Nuova ordinanza antidegrado: si estende il 'divieto di sosta' per le biciclette

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 13 e 14 ottobre

  • 'Caso Parodi': l'assessore Avolio si dimette

  • Lungarno Simonelli: uomo cade dalle spallette

  • Pioggia e temporali, giovedì di maltempo: è allerta meteo

Torna su
PisaToday è in caricamento