Rubato un Ape al Bazeel, il titolare: "Il centro è in decadimento, ci faremo sentire"

Dario De Nigris racconta gli episodi di furto che ha subìto negli ultimi tempi ed annuncia una prossima mobilitazione degli esercenti del centro storico

"Come commerciante mi sono sempre lamentato del degrado causato dai venditori abusivi e dalla presenza costante e continua degli spacciatori, ma devo ammettere che a Pisa anche i ladri fanno una bella vita...". E' questo il commento amaro di Dario De Nigris, titolare del noto locale Bazeel in Piazza Garibaldi, dopo il nuovo episodio di furto che lo ha visto suo malgrado protagonista.

La notte fra il 12 ed il 13 luglio, dal vicolo delle Donzelle, gli è stato portato via un Ape Piaggio. Oltre al danno, la beffa: "La mattina - racconta - sono andato dai Vigili Urbani e mi hanno detto che non avevano nessuno per ricevere la denuncia. Ero andato lì perché magari, con la visione delle telecamere, si poteva trovare in breve tempo il mezzo, visto che in questi casi a volte le cose si risolvono velocemente con i ladri che non sono ancora andati lontano. Invece nulla, così sono andato dai Carabinieri in via Palestro, e lì c'era un gruppo di persone disperato, in attesa da 3 ore per fare denunce e quant'altro. Non ho tutto quel tempo, così ho segnalato il furto senza fare la denuncia. Sto tornando oggi a farla".

E' solo l'ultimo episodio: "Nei mesi scorsi - racconta de Nigris - mi hanno rubato sedie e ombrelloni in piazza. Ho denunciato ai Vigili Urbani ma poi la cosa è finita lì, non ho avuto più notizie". Un problema di degrado e sicurezza che va avanti da tempo, che nessuno sembra essere in grado di arginare: "Le ultime ordinanze dell'amministrazione sono totalmente inefficaci, l'abusivismo per dire non è stato minimamente intaccato ed i minimarket vendono tranquillamente. E' un problema anche di professionalità: la settimana scorsa, ad esempio, non abbiamo servito da bere ad un gruppo di ragazzi che era palesemente ubriaco. Loro sono andati in un minimarket e lo hanno comprato. E' un decadimento che coinvolge tutti, in primis noi commercianti che rispettiamo le regole".

Ed è sul sistema di regole che insiste il titolare del Bazeel: "In centro ci sono spaccio, risse, urina ovunque, con la puzza che fa scappare i turisti. Passa il controllo e poi torna tutto come prima. Se io sbaglio invece pago. Mesi fa, io che ho la licenza per pubblico spettacolo, ho preso una multa di 500 euro perché una delle due uscite è rimasta aperta, quando dovrebbe rimanere chiusa, facendo così un'infrazione per l'impatto acustico. E' stato un errore e lo pago, ma in tutto il contesto di degrado devo dire che è una nota stonata".

Per tutti questi motivi pare che i commercianti del centro si stiano muovendo per far sentire insieme la propria voce. Lo annuncia lo stesso De Nigris: "Stiamo cercando di fare un gruppo di lavoro per fare proposte e dare supporto, essere un pungolo all'amministrazione e riunire ogni tipo di attività che subisce i problemi del centro. Devo rilevare come anche le associazioni Confcommercio e Confesercenti non siano state efficaci, forse non ascoltate dal Comune, non saprei. Credo che a breve ci faremo sentire, abbiamo già diverse adesioni e certamente sentiremo anche gli ambulanti, che chiedono da tempo un nuovo piano del commercio".

Potrebbe interessarti

  • Incubo sveglia? 6 trucchi per diventare persone mattiniere

  • Lavastoviglie pulita e profumata: ecco i nostri consigli

  • Realmente i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

  • Salute: a Pisa il primo centro clinico proctologico e del pavimento pelvico

I più letti della settimana

  • Luminara 2019: programma, informazioni e misure per la sicurezza

  • Si sente male mentre passeggia in spiaggia: anziana turista trovata morta

  • Torna il cinema sotto le stelle al Giardino Scotto: il programma di giugno

  • Incendio sul Monte Pisano: ancora fiamme

  • Professoressa colpita da ictus: i poliziotti la salvano entrando dalla finestra

  • A Cascina inaugurato il punto vendita Bricofer

Torna su
PisaToday è in caricamento