Piazza Manin, nuova 'visita' dei ladri alle bancarelle: "Costretti a farci giustizia da soli"

Furibondo Michele Puschi dopo l'ennesimo colpo nella notte tra sabato e domenica. Colpite diverse attività: banchi a soqquadro

E' fuori di se' Michele Puschi, bancarellaio storico di piazza dei Miracoli. Stanotte, tra sabato 2 e domenica 3 febbraio, è toccato a lui. I malviventi, che ormai da prima di Natale si divertono a fare razzia nei banchi di piazza Manin, hanno colpito nella sua attività, tagliando il tendone per entrare e lasciando un gran disordine all'interno. In tutto sono state 5-6 le bancarelle 'passate in rassegna' dai balordi. "A me hanno rubato una cinquantina di euro di spiccioli, lo stesso alla mia vicina, mentre in altre hanno rubato borse e oggetti vari, lasciando un gran caos" spiega Puschi.

Puschi, così come gli altri colleghi, sono davvero esasperati dopo due mesi di assalti continui. "Ora la situazione è giunta al limite della sopportazione, e non perchè è toccato a me, ma perchè è da prima di Natale che tagliano i banchi e, visto che è venuto qui anche l'assessore alla Sicurezza, le forze dell'ordine, con a capo il prefetto, dovrebbero fare qualcosa, perchè altrimenti siamo costretti a farci giustizia da soli, ad organizzare ronde per proteggere le nostre attività. Poi però - prosegue Puschi furioso - non vengano a dirci che siamo persone cattive, perchè trovo davvero assurdo che in una piazza come questa, con tre telecamere di videosorveglianza più quella del McDonald's, non riescano ad individuare i responsabili di questi furti. Costringono davvero ad agire da soli per cercare di porre un freno a questi episodi".

I primi assalti alle bancarelle si erano verificati a metà dicembre, da allora una escalation di colpi, che, al di là della refurtiva, hanno portato ai danneggiamenti dei tendoni, tagliati dai malviventi per entrare, e ad una rassegnazione mista a rabbia da parte dei commercianti, già piegati da un calo nelle vendite, come denunciato a più riprese dopo lo spostamento dei banchi in piazza Manin.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (27)

  • Vede Stefano bla bla bla...conosco molto bene gente che da sempre ha le bancarelle...e conosco molto bene i fornitori delle stesse di souvenir...non tutti sono li alla finestra a vedere il ciuo che vola c’è anche gente che conosce veramente i fatti e conosce chi oggi ci se’ fatto le case e le affitta agli studenti...so che bisogna fa crede che ce miseria e si affitta ai cingalesi a du bicci ma gli è andata male a sto giro c’e chi parla perchè sa veramente i fatti...????????????

    • Caro Aldo, la invito a passare da piazza Manin e a prendere un caffè con alcuni titolari dei banchi, sono sicuro che avrà modo di ricredersi. Se poi è convinto di dire il giusto, cosa vuole che le dica.... Non c'è più sordo di chi non vuol sentire... per fortuna che in prefettura ( dove hanno organizzato uno sportello d'ascolto per famiglie in difficoltà ) hanno una visione reale di come stanno i fatti, questo è uno dei motivi che spinge le istituzioni ad attivarsi per trovare una soluzione immediata, motivata dal buon senso e non da chiacchere da bar.

  • La cosa piu semplice!!!ELIMINARLE Non sta scritto da nessuna parte che ci devono essere bancarelle. Non servono a nessuno se non a quelle famiglie finto povere che da anni evadendo ogni tassa possibile lucrano sopra. Parliamo di numeri..per chi non lo sapesse negli anni d’oro una bancarella poteva fruttare tranquillamente fino a 200 (duegento!!!) 250 MILIONI di lire puliti annui dichiarando praticamente nulla...ad oggi gli stessi proprietari PISANI le affittano dai 3000 ai 5000€ ai mensili ai cingalesi che chiaramente non dichiarano nulla e vendono qualsiasi troiaio possibile. Ora stranamente sono iniziati i furti...purtroppo questa è l’italia e certe cose sono dure a morire. In un paese normale nemmeno esistevano. Una cosa intelligente sarabbe regolaizzarle darle a giovani pisani che vendono artigianato VERO E LOCALE ( e nn souvenir tarocchi che arrivano dalla Garfagnana..)e esentasse e li collochiamo nel futuro ex Santa chiara quando sara pronto. Pensano che la gente non le sappia le cose e tutti a crede che siano dei poveracci ???????????????? SALUTI DA UN PISANO DOC

    • Caro sign.Aldo, come pisano DOC c'è solo da vergognarsi! Parli per luoghi comuni, non conosci il diritto amministrativo che legittima i bancarellai a lavorare in Piazza Duomo con posteggi autorizzati, parli di cifre che affatto si avvicinano a quelle reali, in oltre i banchi in PIAZZA DUOMO non sono MAI stati affittati ad extracomunitari... chiunque abbia vissuto la Piazza al tempo dei banchi può testimoniarlo, alcuni posteggi in Piazza Manin sono stati affittati dalla disperazione per i bassissimi incassi giornalieri e nessun - ripeto NESSUN pisano interpellato si è offerto di prenderli in affitto dopo aver visto lo scarso giro di affari! Caro Aldo, ti consiglio di cambiare residenza, prova a Livorno....

  • A prescindere dalla posizione.. ma sono passati anni e i furti arrivano tutti adesso??? tutti insieme in un mese???

  • Ma rimetterle di giorno in piazza con banchini mobili solo alcuni gg la settimana ( tipo ambulanti di via paparelli) e smontare per sempre quello scempio in piazza manin ma ci vuole un genio per capirlo ?

    • Avatar anonimo di Luca
      Luca

      E perche' dovrebbero occupare uno dei posti più belli di pisa? Dagli pure casa tua già che ci sai.... A no, probabilmente sarai il solito proprietario di bancarelle che fa finta di essere solo un cittadino.

      • analfabeta sai cosa significa la parola temporaneamente

        • In Italia "temporaneamente" può voler dire anche alcune generazioni...

    • Lo scempio sarebbe rimetterle in piazza dei Miracoli!

      • temporaneamente dalle 10 del mattino alle 18 ma a chi c@##o danno fastidio. a patto però di togliere quel troiaio immondo da piazza manin. via tutti

        • Danno noia alla vista!!! Deturpano il paesaggio!! Rovinano una delle più belle piazze al mondo!! A questo danno fastidio!!

  • A quanto pare si

  • ma di notte mettere una ronda armata militare a sorveglianza è tanto difficile

    • Avatar anonimo di Luca
      Luca

      Basta pagarla.... Il problema e' che quelli la vogliono far pagare tutto ai cittadini, come sempre.

    • Esatto, ma dovrebbero pagarsela!

    • Non è difficile, il punto è chi paga la sorveglianza privata? Il fatto che non ve ne sia è perché non vogliono farsene carico. Vorrebbero invece che provvedesse il comune... Certamente gli squarci e i furti sono odiosi da subire, ma tra il farsi giustizia da sé e restare passivi c'è la soluzione di tirare fuori gli sghei per avere una vigilanza armata. Non a carico dei contribuenti.

      • Chi paga la sorveglianza privata? È lo stato che deve garantire la sicurezza. Se questa non c’è ringrazia la sinistra che ha fatto entrare galeotti senza documenti che rubano, spacciano, violentano le nostre donne quando non le mangiano dandogli anche 35 euro al giorno

  • “Farci giustizia da soli”.... vieniii, Rambo! Se doveste essere protetti in proporzione agli scontrini che battete, la polizia dovrebbe starvi lontana chilometri. Accontentatevi di quello che riuscite a mettere da parte vendendo troiai, cinesate e merchandising tarocco (perché mica penserete che le maglie delle squadre o dell’università siano ufficiali e vendute con permesso?), poi dite dei senegalesi

    • Caro Francesco ti invito a passare una giornata con noi ambulanti, lasciami il tuo numero di cellulare

    • Ma come ti permetti di chiacchierare che non conosci per niente la situazione in cui ci troviamo e quello che abbiamo passato se vuoi capirla vieni pure a trovarmi invece di fare il leone da tastiera che parliamo davanti ad un caffè e vedrai che conoscendo tutto quello che abbiamo passato cambierai idea

    • In Piazza dell' Arcivescovado i senegalesi vendono Rolex patacca, foulard Gucci taroccati in via Cardinale Maffi, e ammennicoli vari dalle griffe copiate in piazza del Duomo. I vigili ormai ne sono diventati amici e da anni vendono allegramente questa merce sotto gli occhi di tutti. Carabinieri compresi. Se poi i bancarellai nel loro piccolo s'incaxxano , cercate almeno di capirne i motivi....

      • Come fai a sapere che i senegalesi vendono Rolex, Gucci, ecc taroccati? Mi vien da pensare che qualche volta ...hai..comprato qualcosa da loro? E se sì sei complice :) anche t. Comunque non ho capito il senso del tuo post: come al tuo solito, la colpa è anche di carabinieri? vigili?

        • O geniaccia, espongono la merce visibile a tutti ! Ma cosa hai nella testa per pensare che un senegalese venda decine di Rolex veri a 15 euro esposti su una tavola di legno? Un Rolex costa minimo 20.000 euro, svegliaaaa

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Degrado e insicurezza in via del Cottolengo, l'assessore: "Pattuglia fissa della Municipale"

  • Cronaca

    Botte alla ex, ai buttafuori e ai Carabinieri: 44enne in manette

  • Cronaca

    San Torpè e Santa Caterina: giornata di celebrazioni nella città della Torre

  • Cronaca

    Pontedera, il sindaco incontra i lavoratori della Piaggio: "L'azienda ascolti la loro voce"

I più letti della settimana

  • Giù dal cavalcavia mentre viaggia in moto: muore attore pisano

  • Trema la terra in Toscana: due scosse di terremoto

  • Foto con la Torre di Pisa per la Brooke di Beautiful

  • San Giovanni alla Vena: cadavere in Arno

  • Auto travolta dalla piena del fiume: donna dispersa

  • Via del Cottolengo, si rifiuta di fare l'elemosina: colpito al volto con un cazzotto

Torna su
PisaToday è in caricamento