Piazza Toniolo, attacco al defibrillatore: apparecchio rubato per la seconda volta

Rubato già a gennaio scorso e installato nuovamente, è stato ancora una volta portato via: abbattuto anche il totem che lo conteneva

Niente da fare. Anche in un momento di emergenza come questo non si placano le 'gesta' dei ladri-vandali che ormai da mesi, nella città della Torre, si 'divertono' a prendere di mira i defibrillatori installati per le strade, veri e propri presidi di sicurezza da poter essere utilizzati per salvare la vita a chi è colpito da un attacco cardiaco.

E' stato rubato infatti, addirittura per la seconda volta (la prima risale a gennaio scorso) l'apparecchio di piazza Toniolo installato dalla Cecchini Cuore onlus del professore Maurizio Cecchini e donato dalla famiglia in ricordo del professor Igino Bonechi. Un gesto ancora più sprezzante visto che i ladri non solo hanno rubato il defibrillatore ma hanno anche abbattuto a calci il totem che lo conteneva.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella sanità pisana e mondiale: è morto il professor Franco Mosca

  • Coronavirus: ricercatori Aoup svelano una possibile correlazione con l'infiammazione della tiroide

  • Coronavirus: stop alla distribuzione gratuita delle mascherine nelle farmacie

  • Coronavirus in Toscana: 10 nuovi casi e 5 decessi

  • Il Giugno Pisano si farà: "Eventi simbolici per dare continuità alla tradizione"

  • Perde il controllo e si ribalta: il conducente esce prima che le fiamme distruggano l'auto

Torna su
PisaToday è in caricamento