Montescudaio, avevano rubato il furgone di un panettiere: denunciati

Il furto risale al 7 luglio. Il panettiere del paese la mattina non ha più trovato il mezzo sotto casa, aveva lasciato le chiavi nel quadro. Le indagini sono procedute velocemente e dopo poco sono stati trovati i due responsabili, uno ha confessato

Si è alzato come tutte le mattine per andare al lavoro ma sotto casa non ha più trovato il suo furgone. La brutta sorpresa per il panettiere di Montescudaio è accaduta il 7 luglio scorso: qualcuno aveva rubato il furgone Fiat Doblò. Non un compito difficile dato che le chiavi erano state lasciate nel quadro.

La denuncia ai Carabinieri di Guardistallo è stata immediata. Le indagini sono procedute spedite grazie a varie testimonianze che hanno visto e riconosciuto l'uomo alla guida del mezzo il giorno stesso del furto.

I militari sono così risaliti all'identità della persona e ieri sono andati presso la sua abitazione per la perquisizione. Condotto poi in caserma l'uomo ha infine confessato di aver preso il mezzo insieme ad un suo connazionale.

L'autore del furto è quindi un moldavo di 36 anni, da poco trasferitosi a Montescudaio. Il compagno era un 20enne pregiudicato che lo era venuto a trovare per alcuni giorni. L'uomo, dichiaratosi pentito, ha portati i Carabinieri nel luogo dove era stato sistemato il furgone, un parcheggio a Marina di Cecina. E' stata così recuperata la refurtiva pari ad un valore complessivo di 10mila euro e restituita al legittimo proprietario.

I due moldavi sono stati deferiti in stato di libertà all'A.G. per il reato di furto in concorso.

Potrebbe interessarti

  • Sos pancia gonfia: le cause e i rimedi naturali più efficaci

  • Mantenere puliti i capelli: le abitudini più comuni da evitare

  • Come pulire e igienizzare i bidoni della spazzatura

  • Calli e duroni che dolore! I consigli per gli inestetismi dei piedi

I più letti della settimana

  • Tutti con gli occhi al cielo: arriva l'eclissi di Luna

  • Scooter contro auto: muore 18enne

  • Trovato cadavere in un'auto con un coltello nel petto

  • All'ospedale Cisanello il metabolismo si studia in una stanza

  • Morto in scooter a 18 anni: la polizia cerca un possibile testimone chiave

  • "Ero al pronto soccorso", ma non era vero: 36enne torna ai domiciliari

Torna su
PisaToday è in caricamento