Riparbella, ruba dei 'gratta e vinci': perquisito gli trovano munizioni di grosso calibro

I Carabinieri hanno ritracciato l'autore di un furto ad una tabaccheria del paese eseguito alcuni giorni fa, rinvenendo presso il suo domicilio anche munizionamento pesante detenuto illegalmente. Scattato il sequestro e le relative denunce

Nei giorni scorsi, verso l’orario di chiusura, un giovane si presenta presso una nota tabaccheria di Riparbella ed approfittando della distrazione della commessa arraffa una manciata di biglietti 'gratta e vinci' posti sul bancone per il valore di circa 30 euro. La commerciante se ne accorge dopo poco e contatta i Carabinieri della locale stazione, che dopo la descrizione dell'accaduto hanno già un'idea di chi può essere l'autore del fatto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Scatta così la perquisizione domiciliare presso un 30enne pregiudicato cecinese, che da qualche tempo vive a Riparbella. La refurtiva viene trovata, insieme però a del munizionamento di grosso calibro illegalmente detenuto. Restituito il maltolto al negozio e sequestrato il materiale pericoloso. L'uomo è stato quindi denunciato per furto aggravato e detenzione illegale di munizionamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella sanità pisana e mondiale: è morto il professor Franco Mosca

  • Trovato morto con una freccia di balestra nel petto

  • Coronavirus: ricercatori Aoup svelano una possibile correlazione con l'infiammazione della tiroide

  • Coronavirus: stop alla distribuzione gratuita delle mascherine nelle farmacie

  • Coronavirus in Toscana, 12 nuovi casi: nel pisano 2 positivi in più e nessun decesso

  • Pratale-Don Bosco: muore in casa a 37 anni

Torna su
PisaToday è in caricamento