Pomarance, rubano quintali di materiali da un'area ecologica: arrestati e liberati

In due erano entrati dopo aver fatto un foro nella recinzione. Sono stati fermati dai Carabinieri

Immagine di archivio

Sono stati sorpresi in flagranza di reato, proprio al momento del furto, mentre rubavano quintali di materiali di scarto da un'area ecologica a Pomarance. Si tratta di due extracomunicari, arrestati nei giorni scorsi dai Carabinieri.

I due individui, residenti nel cecinese, sono stati fermati mentre caricavano sui loro mezzi la refurtiva. Pezzi di ferro, rame, batterie esauste ed elettrodomestici, per un peso complessivo di circa 4 quintali. Avevano praticato un foro con delle pinze alla recinzione dell'area ecologica, chiusa e regolarmente recintata e protetta, usata dai dipendenti del comune di Pomarance. Al momento dei controllo sono stati rinvenuti anche numerosi arnesi atti allo scasso.

Dopo le verifiche di rito sono emersi a carico dei due molti precedenti penali. Proseguono adesso le indagini per capire se gli stessi arrestati siano i responsabili di ulteriori simili episodi, registrati in passato nella stessa località.

Il materiale rubato è stato restitutito al responsabile dell'area ecologica. La Procura della Repubblica di Pisa, immediatamente informata dei fatti accaduti, ha disposto la liberazione dei due arrestati, in ossequio alle disposizioni di attuazione del codice.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Ma il decreto svuotacarceri, fortemente voluto ed ottenuto dal compagno Napolitano durante il suo mandato di P.d.R., secondo voi non c'entra niente con l'attuale situazione?

    • Che c'entra lo svuotacarceri? A quanto si legge, in carcere non ci sono proprio arrivati e poi se leggi bene la fine de l'articolo è scritto: "...in ossequio alle disposizioni di attuazione del codice" ed è tutto chiaro che la legge fa acqua qualche parte

  • Ragazzi, boooni, allora vi spiego io le cose. Sono degli ecologisti estremi che stanno cercando di portare in paesi extracomunitari i rifiuti da noi prodotti per farli smaltire poiché in Italia non riusciamo se non a fronte di spese enormi. Così facendo si riducono le spese e le tasse per cui ci facevano un favore. Il giudice li ha liberati sapendo che porteranno via altro materiale del genere facendoci un favore e convertendolo in figurine panini di gente malata di cancro da far vedere a Milena almeno la smette di augurare ste cose ad minchiam.

  • ahahahah ".....a carico dei due molti precedenti penali.....“ e li liberiamo, a norma di legge!!. ahahahah, come siamo assurdi!!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    In aumento le donne che si rivolgono al centro anti-violenza

  • Cronaca

    Droga: 114 grammi di marijuana nascosta in piazza dei Cavalieri

  • Cronaca

    In difesa degli oranghi: Greenpeace a Pisa per dire no all'olio di palma

  • Meteo

    Vento in provincia: prorogata l'allerta meteo

I più letti della settimana

  • Rapisce, droga e violenta una donna per giorni: arrestato 54enne

  • Albero crolla su un'auto lungo la Tosco-Romagnola: ferito il conducente

  • Il Comune di Pisa esce dalla rete 'Ready': niente più politiche per i diritti LGBTI

  • Programma di mandato: ecco gli obiettivi del sindaco Conti

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 17 e 18 novembre

  • In Toscana preservativi gratis a tutti gli under 26

Torna su
PisaToday è in caricamento