Tenta di forzare la porta di una pizzeria: all'arrivo della Polizia finge di far pipì

L'uomo, ripreso da un passante con un telefonino, è stato incastrato anche dal possesso di un piede di porco e di un taglierino. E' stato arrestato

L'uomo durante il tentativo di furto

E' stato notato questa mattina, 5 giugno, intorno alle 6.30, da un passante mentre con il cappuccio in testa stava cercando di forzare la porta di una pizzeria in via Tavoleria a Pisa utilizzando degli arnesi da scasso. Il cittadino ha così avvertito la Sala operativa della Questura, fornendo una descrizione accurata del ladro. Sul posto sono intervenute le moto-volanti e una pattuglia della Squadra Volante. I poliziotti, circondate le vie di fuga dei vicoli intorno alla pizzeria, sono entrati in azione bloccando il malvivente, un cittadino senegalese, di fronte alla porta del locale.

L'uomo, quando ha visto gli agenti, non ha tentato la fuga ma ha fatto finta di trovarsi sul posto per fare pipì. I poliziotti, tuttavia, non sono caduti nel tranello e hanno proceduto alla perquisizione, trovandolo in possesso di un piede di porco e di un taglierino. Verificato il portone del locale obiettivo del furto, gli agenti hanno riscontrato segni di effrazione compatibili con gli arnesi ritrovati addosso al senegalese

Tenta il colpo in pizzeria: il video

Mentre gli uomini delle Volanti ultimavano le procedure d’arresto con l'accusa di tentato furto aggravato, un altro ragazzo straniero testimone dei fatti, dimostrando prontezza e senso civico, aveva ripreso con il suo telefonino la scena del tentativo di effrazione.
L'intervento della Polizia ha così impedito che il furto andasse a compimento, permettendo di sequestrare anche il piede di porco, rubato poco prima da un cantiere nelle vicinanze, ed il taglierino.

Gli accertamenti hanno permesso di appurare che il cittadino senegalese si era reso anche recentemente responsabile di un furto in altro ristorante della zona e che aveva numerosi precedenti per violazione della normativa inerente gli stupefacenti e per ricettazione.
L'uomo, regolarmente presente in Italia ma senza fissa dimora, è stato così arrestato e giudicato questa mattina con rito direttissimo, al termine del quale il gip ha convalidato l’arresto e ha disposto la misura cautelare del divieto di dimora nel comune di Pisa.

Potrebbe interessarti

  • Aperitivi e cocktail estivi: 5 proposte da Marina a Calambrone

  • Attenzione al ragno violino: come difendersi dal suo morso

  • Mantenere puliti i capelli: le abitudini più comuni da evitare

  • Come pulire e igienizzare i bidoni della spazzatura

I più letti della settimana

  • Casting, a Pisa arriva 'L'amica geniale': si cercano comparse

  • Tutti con gli occhi al cielo: arriva l'eclissi di Luna

  • Attenzione al ragno violino: come difendersi dal suo morso

  • Incidente stradale sull'Arnaccio: due persone in ospedale

  • Ricerche per una donna dispersa in mare: ritrovata sulla spiaggia di San Rossore

  • Caso Ragusa, la Cassazione conferma: Logli condannato a 20 anni

Torna su
PisaToday è in caricamento