Via Italo Simon: lascia l'auto parcheggiata e la ritrova senza radio e navigatore

Un colpo avvenuto probabilmente di notte visto il meticoloso lavoro effettuato dai ladri per non robinare le apparecchiature

L'interno dell'auto

Chissà quale marchingegno avranno usato per rubare a bordo senza forzare la portiera o rompere i finestrini. Comunque sia la brutta sorpresa per una nostra lettrice c'è stata ugualmente.
E' successo venerdì scorso, 5 ottobre, intorno alle ore 23.30, quando la donna è andata a riprendere l'auto, una Mercedes classe E 250 coupè, lasciata parcheggiata dalla sera precedente in via Italo Simon, in zona Cisanello, a Pisa. Nessun segno di effrazione, vetri intatti, ma il navigatore e la radio erano svaniti nel nulla. Un lavoro certosino, da veri professionisti, con i fili staccati uno per uno per non danneggiare le costose apparecchiature.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • o' un ci pensa il sindaco novo? ma vedrai, solo chiacchere ..ora cari Pisani ve lo puppate!

  • Lo stil novo del furto: con gentilezza, senza graffiare

  • È la nuova sicurezza in città

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Lanciarono liquido dallo scooter sui passanti: denunciati due minorenni

  • Offerte di lavoro

    'Borsa Mercato Lavoro' alla Leopolda: 600 offerte e colloqui con le aziende

  • Cronaca

    Cena di beneficenza per l'istituto Matteotti vandalizzato: raccolti quasi 2500 euro

  • Cronaca

    Come sopravvivere nella ricerca di nuovi mondi: a Pisa il corso 'Space Biology'

I più letti della settimana

  • Incidente in via del Nugolaio a Cascina: morta una donna

  • Trascinata dall'auto del fidanzato: è grave

  • Tatuatore pisano tiene in ostaggio due persone armato di pistola e coltello: arrestato

  • Vive in cantina, occupa una casa in Sant'Ermete e il Comune gli fa causa: "Uno dei tanti casi, servono risposte"

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 16 e 17 febbraio

  • Degrado in via Cattaneo, Nap-FdI: "Quartiere ghetto, servono più controlli"

Torna su
PisaToday è in caricamento