Raccolta rifiuti: "Il Comune chieda a Geofor il ritiro della gara"

Diritti in Comune interviene sull'appalto in scadenza nei prossimi giorni: "Non ci sono sufficienti garanzie per i lavoratori, i Comuni non possono girarsi dall'altra parte"

"Il Comune di Pisa chieda l'immediata sospensione del bando di gara". E' la richiesta avanzata da Diritti in Comune in merito all'appalto del servizio di raccolta differenziata pubblicato da Geofor e in scadenza nei prossimi giorni. Un bando che ha scatenato la protesta dei lavoratori dell'igiene ambientale di Avr, della Cooperativa Ati e della Cooperativa Geeco, tutte in appalto Geofor, con uno sciopero che si è tenuto martedì 5 novembre.

"Come denunciato anche da Cobas e Usb - scrive Diritti in Comune - nella gara che è stata pubblicata, contrariamente a quanto annunciato, non vi sono le risorse necessarie per l'applicazione del contratto nazionale di categoria di maggior tutela per tutti i lavoratori impegnati nel servizio. Invece, vengono stanziati quasi 4 milioni per una premialità che, ad oggi, non è definita in alcun modo e che non è detto si concili con l'annunciata applicazione del contratto di categoria". 

Geofor è una società principalmente pubblica. "I Comuni - prosegue Diritti in Comune - non possono girarsi dall'altra parte proprio in questo momento decisivo, facendo finta che queste criticità ed incertezze non ci siano. Criticità che ricadranno, come sempre, solo sui lavoratori. Anche alla luce dei possibili ribassi con cui verrà assegnata la gara, occorre dare certezze definitive sul contratto nazionale che verrà applicato, nel rispetto del principio della parità di salario a parità di mansioni".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Per queste ragioni - conclude Diritti in Comune - riteniamo indispensabile si riapra un confronto con i sindacati, con l’obiettivo di arrivare ad un capitolato di gara che dia ai lavoratori risposte adeguate su salari e diritti e che, quindi, garantisca anche i cittadini rispetto alla qualità del servizio. Un passo essenziale in questa direzione è che il sindaco Conti, per conto del Comune di Pisa, chieda a Geofor il ritiro immediato della gara e la ridefinizione della medesima dopo un serio approfondimento con le organizzazioni sindacali". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto all'Aoup: dottoressa muore a 36 anni

  • Auto contro moto a San Giuliano Terme: muore 31enne

  • Coronavirus in Toscana: solo sette i nuovi casi, un decesso nel pisano

  • Coronavirus in Toscana: 14 nuovi casi e 6 decessi

  • Coronavirus in Toscana, 18 nuovi casi: un decesso nel pisano

  • Coronavirus in Toscana: 12 nuovi casi e 2 decessi

Torna su
PisaToday è in caricamento