Giornata nazionale dei balneari italiani: a Tirrenia la marcia lungo la spiaggia

E' organizzata dal Sindacato Italiano Balneari per sensibilizzare sulla situazione di incertezza in cui vivono gli stabilimenti del Paese

Una passeggiata lungo la spiaggia del litorale pisano per sensibilizzare ed informare l’opinione pubblica sulla difficile situazione in cui si trovano le imprese balneari italiane a seguito del recepimento della Direttiva Bolkestein e per sollecitare Governo e Parlamento a sostenere questa componente importante per il turismo italiano. Anche a Pisa, in occasione della Giornata nazionale dei balneari italiani, la Sib Confcommercio scenderà al fianco degli titolari degli stabilimenti per la mobilitazione che toccherà tutte le coste del Paese.
L'appuntamento è per domenica 26 agosto alle ore 18 al Bagno Roma a Tirrenia per il via alla passeggiata lungo la battigia.

“In Italia sono 30.000 le piccole e medie imprese balneari, per lo più a conduzione familiare - fa presente il direttore Confcommercio Provincia di Pisa Federico Pieragnoli - le quali costituiscono un'importante parte dell'ossatura portante della nostra economia, con un peso attuale di circa l'11 sul PIL, e che da troppo tempo lavorano in uno stato di totale incertezza rispetto al proprio futuro, appese alla sola proroga delle concessioni che scadranno il 31 dicembre 2020”.
Inoltre “si pensi alla paralisi che questa incertezza sta causando in termini di investimenti per la riqualificazione del nostro litorale - afferma Enrico Fontani, presidente SIB Confcommercio Provincia di Pisa - interventi strutturali bloccati, investimenti merci e attrezzature in sospeso, per non parlare dei posti di occupazione incerti, un intero indotto economico che brancola nel buio”.

In occasione della Giornata Nazionale dei Balneari Italiani di domenica 26 agosto, il SIB Confcommercio Pisa invita alla passeggiata in spiaggia anche referenti politici, istituzionali e le forze dell’ordine. Il litorale pisano, insieme ai colleghi SIB di tutta Italia, lancia un forte segnale di allarme al nuovo Governo, auspicando, secondo le parole di Fabrizio Fontani, presidente di ConfLitorale, “che si giunga presto ad una indispensabile legge organica di riforma, a salvaguardia del turismo balneare italiano, per tutti gli addetti, per gli stessi cittadini e per i milioni di turisti stranieri che scelgono ogni stagione le splendide coste del nostro Paese”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Basta con le concessioni ultradecennali. I proprietari fanno un mucchio di soldi pagando concessioni irrisorie che passano di padre in figlio senza un euro di investimento

  • pienamente d'accordo

  • ma ben venga lo scadere di queste vergognose "concessioni"!, e che la gente possa finalmente riappropriarsi di un bene (le spiagge) che in ogni paese civile del mondo sono libere e di tutti!!!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Cadavere lungo l'Arno: forse vittima di una caduta accidentale

  • Cronaca

    A Peccioli arriva Mobot, il robot che aiuta a fare la spesa

  • Attualità

    'I giorni della scienza': torna l'appuntamento al Liceo 'Buonarroti'

  • Cronaca

    Casa a rischio frana: ladro si intrufola ma viene arrestato

I più letti della settimana

  • San Giuliano Terme, investito in bicicletta: morto

  • Investito in bicicletta a San Giuliano Terme: muore anche la donna alla guida dell'auto

  • Tragedia sui lungarni: cadavere lungo l'argine del fiume

  • Foto porno nel cimitero: tre denunciati

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 16 e 17 marzo

  • Matteo Salvini a Pisa: "Parteciperà ad un incontro del Movimento Universitario Toscano"

Torna su
PisaToday è in caricamento