venerdì, 19 dicembre 17℃

Canale Navicelli: in gita sul battello da Livorno a Pisa

Da ottobre sarà possibile rilassarsi e ammirare le bellezze paesaggistiche del parco di San Rossore a bordo delle imbarcazioni. Ma nel 2013 il progetto si fa più ambizioso: arrivare via fiume sino al centro storico della città

Redazione 1 giugno 2011

Presentato il nuovo progetto fluviale per il Canale dei Navicelli. Dall’ottobre di questo anno partiranno le gite con il battello organizzate lungo il canale, organizzate dalla Navicelli Spa in collaborazione con la cooperativa il Navicello. Sono intervenuti alla presentazione dell'iniziativa il presidente della Navicelli Spa Giovandomenico Caridi, il presidente della cooperativa “Il Navicello” Antonio Veronese e i soci Gustavo “Cecio” Elmi, Michele Antonelli e Ilaria Merlin.

"L’obiettivo è quello di fare vivere il canale al di fuori della sua vocazione di area produttiva - spiega il presidente Caridi - rendendolo fruibile a turisti e cittadinanza, anche con l’ausilio di iniziative collaterali. Abbiamo già sperimentato il battello nei mesi scorsi e abbiamo avuto l’adesione di 2600 persone in un solo mese".
Un progetto che mira alla valorizzazione dello storico canale e i suoi dintorni, come le bellezze floro-faunistiche che si possono notare essendo il percorso incluso nel Parco di San Rossore, nonché ovviamente i cantieri dove si producono gli yacht. "Siamo intenzionati ad accostare alle visite sul battello anche iniziative culturali, ludiche e culinarie - sostiene Veronese - il nostro impegno è quello di dare anche un’offerta di svago ed educativa, che ad esempio coinvolga le scuole; ovviamente a livello di collaborazioni siamo sempre un campo aperto a tutte le sinergie possibili".
 
Le gite saranno disponibili dal lunedì al venerdì solo su prenotazione, mentre sabato e domenica si potrà accedere anche senza prenotare. Le tariffe sono state fissate per il momento in 12 euro a persona, ma ci saranno sconti per i residenti identificati in 8 euro, nonché per le scuole e i disabili.
"Un progetto molto importante - aggiunge Caridi - che ha tra gli obiettivi quello di creare nel 2013 un collegamento fluviale con Pisa per i turisti delle crociere che arrivano a Livorno, approdando in darsena".
 
A riguardo, nel corso della conferenza stampa, c’è stato spazio anche per trattare la possibilità di raggiungere il centro della città sfruttando completamente le vie d’acqua. "Ciò sarà possibile grazie  all’apertura dell’Incile, che collegherà il Navicelli all’Arno grazie all’accordo con la Olt, società che costruisce il rigassificatore a largo del litorale pisano e finanzierà i lavori di riapertura» conclude Caridi.
 
Un progetto quello dell’Incile che dovrebbe vedere la firma della convezione tra il Comune e gli enti coinvolti nell’arco della prossima estate, procedendo poi con la gara di appalto e con la probabilità di vedere partire i lavori entro la fine del 2011.

Annuncio promozionale

Giovandomenico Caridi
San Giusto
battelli
gite

Commenti