sabato, 20 dicembre 13℃

I bilanci sul Giugno Pisano: cifre da record, nonostante la crisi

Gli eventi del giugno pisano 2012, sono riusciti a far aumentare la partecipazione di turisti e associazioni cittadine con cifre che, secondo l'amministrzione comunale, erano impensabili fino a qualche anno fa

Redazione 20 luglio 2012

Gli eventi che hanno animato l'edizione 2012 del giugno pisano sono stati più di 100: dalla Regata delle Repubbliche Marinare ala Luminara, il Palio di San Ranieri, le mostre al Museo della Grafica e l’inaugurazione di piazza Luziani con Milena Vukotic. I posti in tribuna per il Gioco del Ponte, sono passati dai 2.400 a 4 mila, con 50 mila spettatori. "Siamo riusciti a fare appassionare la gente a tutte le manifestazioni storiche" ha commentato l'assessore Federico Eligi.

Il giugno pisano ha avuto un buon ritorno d'immagine per la città, con importanti effetti sul piano turistico. Dal punto di vista dell'importanza data dai media, la sera del 16 giugno le telecamere di Linea Blu di Rai1 e di La7 hanno filmato la notte di San Ranieri. Inoltre il Gioco del Ponte finirà anche nell’atlante illustrato Dumont, la rivista di viaggi più acquistata in Germania.

I dati economici hanno evidenziato una notevole crescita di attrattività e sponsor: nel 2012 quasi il 50% dei costi sono stati coperti dalle 33 aziende che hanno sponsorizzato il Giugno Pisano per un totale di 210mila euro, 77% in più rispetto ai 120 mila euro del 2011. I costi sono aumentati del 7%, dai 447 mila euro del 2011 ai 481 mila euro del 2012. Il Comune quindi ha dovuto stanziare meno risorse del 2011, in quanto se le spese sono aumentate di 34 mila euro, le sponsorizzazioni sono aumentate di 90 mila euro.

"Per la Luminara 2013 aumenteremo le zone della città coinvolte allargandole alla Cittadella, piazza dei Cavalieri e a via Santa Maria - ha affermato il sindaco Marco Filippeschi, spiegando i progetti futuri - Per il Gioco del Ponte restringeremo i tempi per dare un maggior ritmo alla manifestazione".

Annuncio promozionale

"Entro ottobre nuove palestre per Sant’Antonio e per i Satiri - ha detto Eligi - mentre per il Palio si cercherà di dare maggiore attenzione al backstage e agli allenamenti. Stiamo trovando una soluzione per la sede alla celeste. Per la Regata delle Repubbliche Marinare si attende la risposta del Comitato alla richiesta di disputarla a Pisa nel 2014, invece che nel 2013 perché in quell’anno ricorre il 950° dell’inizio della costruzione del Duomo e il 450° della nascita di Galileo".

Centro Storico
bilanci
giugno pisano

Commenti