lunedì, 21 aprile 12℃

Immigrazione: nasce il gruppo di lavoro delle comunità straniere

E' stata presentata alle associazioni la delibera che istituisce il nuovo organo. Il sindaco: "Serviva un organismo consultivo in cui poter affrontare i problemi concreti della nostra città collegati all'immigrazione"

Redazione16 giugno 2012

Un gruppo di lavoro composto dai rappresentanti delle associazioni delle comunità straniere presenti sul territorio comunale e delle altre realtà associative cittadine che si occupano d’immigrazione con il duplice obiettivo di arrivare, nella prossima consiliatura, alla realizzazione della consulta comunale delle comunità immigrate ma anche con quello di essere da subito un luogo di confronto e dialogo fra il “governo” della città e la cittadinanza immigrata. E’ quanto prevede la delibera di giunta presentata pubblicamente venerdi pomeriggio nella Sala Regia di Palazzo Gambacorti, un incontro cui hanno preso parte tanti rappresentanti dell’associazionismo e delle comunità immigrate e al quale sono intervenuti il sindaco Filippeschi e gli assessori al sociale e alle politiche educative, rispettivamente, Maria Paola Ciccone e Maria Luisa Chiofalo.

"Siamo interessati a costruire un organismo consultivo che vada oltre i limiti delle precedenti esperienze - ha detto il primo cittadino introducendo la discussione - abbiamo bisogno, infatti, soprattutto di un luogo di lavoro operativo, di relazione immediata con le comunità straniere e di confronto e approfondimento della conoscenza dei problemi dell’immigrazione nella nostra città, a cominciare proprio dai più scomodi come, ad esempio, quelli legati alla sicurezza e all’abusivismo commerciale". Uno spazio anche, in cui elaborare proposte: "Da tempo culliamo l’idea di aprire e mettere a disposizione della città gli edifici scolastici quando non sono occupati dagli alunni - ha proseguito Filippeschi - potrebbe essere un’idea da sviluppare anche quella di valutare l’opportunità di destinare alcuni di questi spazi ad interventi e iniziative d’integrazione".

Annuncio promozionale

Principalmente quattro i temi da cui partirà la riflessione del gruppo di lavoro che, al fine di poterli approfondire adeguatamente, potrà anche organizzarsi in sottogruppi: la legalità e i diritti di cittadinanza, le questioni di genere e gli interventi d’integrazione con particolare riferimento alle cosiddette “seconde generazioni”. Nelle prossime riunioni saranno anche istituiti i sottogruppi e definiti i coordinatori del gruppo di lavoro e dei singoli sottogruppi che, in tutti casi, saranno sempre rappresentanti da un uomo e una donna.

immigrazione

Commenti