San Rossore, il parco si tinge di rosa: ecco Franca, la prima guardia donna

La decisione rientra nel piano dell'Ente Parco di dare una svolta nella gestione della Tenuta di San Rossore. Franca Giannini in realtà lavora da anni nel parco: al suo carico di lavoro ha accettato di aggiungere anche quello della sorveglianza

La decisione è di qualche mese fa ma l’iter burocratico che ha coinvolto anche Questura e Prefettura è terminato solo in questi giorni. Adesso però è ufficiale: San Rossore ha finalmente la prima guardia donna di tutta la sua storia.

"È uno dei tanti segni che vogliamo dare di un’azione di cambiamento ed innovazione nella gestione di questo enorme patrimonio, costituito dalla Tenuta di San Rossore e dal ben più ampio Parco naturale" dichiarano il presidente Fabrizio Manfredi e il direttore Andrea Gennai.

La nuova guardia della Tenuta, che va ad affiancare gli ultimi sette componenti dello storico Servizio TGA (Tutela e Gestione Ambientale), istituito a suo tempo dal Quirinale e oggi coordinato dal comandante Marco Lorenzini, è veramente un simbolo di molte novità: non solo l’affermazione della volontà di dare fine all’ormai anacronistica composizione maschile della sorveglianza, ma anche la ferma volontà di lavorare per il rilancio di San Rossore pur nelle enormi difficoltà derivanti dai problemi del passato e la scarsità di fondi che la crisi attuale sta causando. Franca Giannini, questo il nome della nuova guardia, non è infatti una nuova assunta: da anni lavora per il Parco, ricoprendo diversi ruoli nei quali ha sempre dato ottimi risultati. Adesso, impiegata nel servizio rappresentanza e nella segreteria del presidente Manfredi, ha accettato di rimboccarsi le maniche e svolgere, soprattutto col lavoro straordinario nei fine settimana e nei festivi, anche il ruolo di guardia della Tenuta, affiancando così i colleghi nei turni di controllo e rappresentanza.

La prima uscita ufficiale sarà nella mattinata di sabato 25 ottobre ed il compagno di pattuglia per questa prima volta sarà eccezionalmente il direttore Andrea Gennai, che si dichiara orgoglioso di aver effettuato questa nomina: "Con il presidente ed il Consiglio direttivo stiamo cercando di far sapere alla cittadinanza ed alle Istituzioni che San Rossore, come Tenuta e come Parco, ha intrapreso una nuova strada verso una maggiore efficienza, maggiore trasparenza e funzionalità: la nuova guardia Franca è un pezzo di questo messaggio ed è bellissimo che abbia accettato di farlo pur come impegno aggiuntivo al già pesante carico di lavoro. Assieme a Franca ci sono molti altri colleghi che, ciascuno per il suo compito, si stanno rimboccando le maniche per aiutare il Parco a fare i passi in avanti necessari, anche per superare alcune diffidenze che ancora qualcuno, persino nelle istituzioni, nutre ingiustamente verso il Parco, che invece ha imboccato una strada nuova e promettente".

Da sabato in poi i visitatori della Tenuta potranno dunque incontrare una nuova e gentile guardia del TGA, pronta a dare consigli ed indicazioni ma anche a comminare giuste sanzioni a chi non rispetta il valore e la bellezza di questo importante patrimonio che è San Rossore, la cui storia da oggi si arricchisce di un nuovo importante capitolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cisanello, tragico tamponamento tra auto: neonato perde la vita

  • Lungarno Pacinotti: cede la paratia e precipita dalle spallette

  • Coronavirus: a Cisanello diversi casi in valutazione

  • Prenotazione Cup, servizio sospeso su tutto il territorio

  • Liceo Galilei di Pisa: studenti denunciano offese ricevute dai professori

  • Concorso in Regione: 84 posti per assistente amministrativo

Torna su
PisaToday è in caricamento