giovedì, 30 ottobre 9℃

Pontedera, impianto di compostaggio: bollette meno salate in arrivo

L'impianto sarà pronto nel 2014 e porterà anche ad una riduzione delle maleodoranze. Saranno prodotti 11,5 milioni di kw all'ora di biogas e accoglierà rifiuti provenienti da tutta la regione

Redazione 26 maggio 2012

Un nuovo impianto di trattamento dei rifiuti organici è stato presentato ieri dalla Geofor di Pontedera. E' il primo "anaerobico" della Toscana che dovrebbe essere pronto per la metà del 2014. L'impianto sarà realizzato da un'associazione temporanea d'impresa composta dalla spagnola Ros Roca e dalla Cooperativa Muratori e Braccianti (Cmb) di Carpi, grazie a un ribasso d'asta del 10%.

L'attuale capacità di 21mila tonnellate di rifiuti organici sarà aumentata a 44mila, con l'idea di un ulteriore raddoppio. Un progetto inserito anche nel piano straordinario dell'Ato Toscana Costa per i rifiuti, in cui giungeranno conferimenti anche da altre province della regione.
Il costo è di poco inferiore ai 15 milioni di euro, ma la realizzazione di questa struttura, i cui documenti dovrebbero essere pronti per il mese di ottobre, con l'apertura del
cantiere prevista per la fine del 2012, porterà alla produzione di biogas per 11,5 milioni di kilowatt all'ora, di cui circa 9 milioni immessi di nuovo nella rete. Ulteriori vantaggi saranno la prevista riduzione delle tariffe, ma anche un abbattimento delle maleodoranze. (fonte Ansa)

Annuncio promozionale

Pontedera
rifiuti

Commenti