Vicolo del Tidi, nasce il nuovo Lumiere: cinema, teatro e american bar

E' stato inaugurato lunedì sera lo storico cinema pisano che diventa uno spazio di aggregazione con una vocazione multifunzionale: dalla magia del grande schermo al jazz, alle atmosfere più chiassose dell'american bar

L'interno del Cinema Lumiere

E' stato inaugurato ieri sera a Pisa il nuovo Cinema Lumiere di Vicolo del Tidi, un nuovo spazio, completamente ristrutturato, che presenta una vocazione multifunzionale. Cinema, teatro e american bar tutto in uno. Il cinema più antico della città diventa così un autentico polo culturale a servizio di giovani e meno giovani attraversando la magia del cinema d'essai fino alle atmosfere del jazz e a quelle colorate e un po' più chiassose dell'american bar. Obiettivo della cordata di imprenditori che ha ristrutturato e trasformato il locale è offrire un intrattenimento a tutto tondo a studenti e lavoratori, trasformando le ore libere in un'occasione complessiva di svago indugiando tra arte e cucina, per un intrattenimento che va dall'aperitivo al dopocena, tra buona musica e film d'autore.

"Ma più che raggiungere un obiettivo - spiega Carmine Zappacosta, amministratore della nuova società proprietaria del locale - vogliamo vivere in fondo questa opportunità e in un periodo reso difficile dalla crisi economica abbiamo voluto progettare un contenitore predisposto per essere multifunzionale per realizzare, appunto, forme di intrattenimento diversificate per non essere solo un locale, ma qualcos'altro portando dentro al redivivo Lumiere esperienze e intuizioni culturali del tessuto cittadino: dalla musica al cinema passando per la buona tavola. Saremo un polo in ascolto delle richieste e delle proposte che possono provenire da singoli e associazioni". La rete già tessuta è composta per il momento dalle seguenti realtà: Metamusic, Arsenale, Gigi Rombi del Dottor Jazz, Associazione Teatro di Sogni, Arsenale delle Apparizioni, Habanera Teatro.Cinema Lumiere Pisa-3

I criteri di versatilità, sicurezza, innovazione hanno previsto la dotazione di un impianto audio-luci di prima scelta, tavoli e sedie pronti a scomparire nella zona di ricovero ideata sotto al palco. Un palco, per l'appunto, grande più di 50 mq e uno schermo motorizzato che lega la storia di Lumiere alle sue glorie passate. La ristrutturazione, curata da studio associato Bongiovanni, Studio Marracci e Mun Studio, ha seguito l'intento di preservare il sapore della sala nei suoi elementi architettonici e insieme inserire un'altra opportunità, quella di servirsi di una cucina espresso. I locali messi in comunicazione con la neonata pizzeria-ristorante Il Dado del Lumiere (Lungarno Pacinotti, 21) possono offrire una formula che coniuga la ristorazione con le forme di intrattenimento selezionate, così da diventare un luogo di aggregazione ricco di suggestione.
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Ragazzo disperso in Arno: ricerche per tutta la notte

  • Cronaca

    Scuola Normale: mozione di sfiducia nei confronti del direttore Barone

  • Economia

    Piaggio: nuovo stabilimento a Boston per produrre i robot Gita

  • Cronaca

    Gioco d'azzardo: il Codacons diffida le questure toscane a chiudere le sale slot vicine a luoghi sensibili

I più letti della settimana

  • Tragedia a Navacchio: impiegato si impicca in banca

  • Lavoro e proteste: lungo sciopero dei benzinai

  • Meteo, perturbazione in arrivo: allerta gialla per neve

  • Centro storico, maxi-retata antidroga: chiuso anche il punto Snai di Viale Gramsci

  • Meteo: prima arriva il freddo, poi la neve

  • Camionista accoltellato lungo la Fi-Pi-Li durante una lite

Torna su
PisaToday è in caricamento