lunedì, 22 settembre 19℃

Pontedera, Ipsia ci siamo: l'istituto viene "battezzato" ufficialmente

Al taglio del nastro della nuova sede dell'Istituto Professionale ha partecipato l'assessore provinciale all'istruzione Celoni che ha sottolineato la volontà della Provincia di continuare ad investire nel settore scuola

Redazione 24 settembre 2012

Inaugurazione ufficiale, questa mattina, per il nuovo Ipsia Pacinotti: un giorno atteso da tempo, che segna, definitivamente, l’inizio della ‘seconda vita’ del Professionale, con il trasferimento integrale dalla sede storica nel centro urbano, in via Manzoni, all’attuale, nel contesto del Villaggio Scolastico. Ciò a conclusione di un percorso edilizio impegnativo di per sé (date le dimensioni intrinseche dell’opera) e dilatatosi nei tempi a causa di traversie incontrate dalla Provincia di Pisa (ente proprietario dell’immobile e titolare del progetto) nell’ambito del rapporto con alcune imprese affidatarie; un percorso nel quale, per la realizzazione del risultato oggi conseguito, è stata investita una mole di risorse pari a circa 13 milioni di euro. “Uno stanziamento ingente, che siamo convinti abbia un’importanza strategica - ha sottolineato l’assessore provinciale all’istruzione Miriam Celoni - perché in questo modo si è reso un servizio alla collettività e perché decisivo è, e sarà, investire robustamente sulla scuola. Scelta, questa, che ribadiamo senza tentennamenti, malgrado, e anzi a maggior ragione, a fronte di un clima generale che al contrario propende a operare tagli su questo terreno”.

Ragione in più, il periodo di ‘cordoni stretti, per brindare con soddisfazione al varo di una struttura ‘neonata’, pensata per contribuire al miglioramento dell’offerta didattica superiore in Valdera e in particolare a Pontedera.
Peraltro, ragazzi e insegnanti hanno di fatto preso possesso dei loro nuovi spazi di lavoro fin dall’apertura dell’anno scolastico, il 12 settembre. Nei giorni scorsi però, di qui l’opportunità e la decisione di tenere un momento formale di presentazione, si sono ultimate le parti con cui l’edificio ha assunto la propria fisionomia finale o quasi: la serie dei laboratori (2 di elettronica, 2 di elettrotecnica, uno di pneumatica, uno di moda, uno linguistico-multimediale, uno di chimica-fisica, quest’ultimo in corso d’appalto) e gli arredi di tutti gli altri ambienti (uffici, sala professori, aula magna e così via). Ovvero uno dei due ‘blocchi’ di operazioni (l’altro è stato quello riguardante sistemazioni esterne, cabina elettrica, centrale termica e allacci utenze) con cui, nei mesi estivi appena trascorsi, sostenendo un impegno del valore globale di 920mila euro, si è portato a termine il complesso cammino progettuale in termini sostanzialmente definitivi.Inaugurazione nuovo Ipsia 24 settembre 2012-b-2

'Sostanzialmente’ perché a questo punto le partite che restano aperte sono due: il completamento della palestra e la realizzazione delle officine meccaniche. Per queste ultime l’intervento (finanziato dalla Provincia nel piano lavori di quest’anno per ulteriori 2 milioni di euro) prevede una tempistica di 2 anni ancora: la consegna avverrà per il 2014-15; fino ad allora si utilizzeranno quelle esistenti o si troverà un accordo con l’Iti Marconi per condividere le sue. Per quanto riguarda la palestra, il ‘nodo’ consiste nella necessità di installare all’interno della struttura (di dimensioni molto ampie) un sistema elementi divisori mobili con cui rendere il vano accessibile a più classi contemporaneamente, così da soddisfare al meglio le esigenze dell’intero Villaggio Scolastico. L’apertura è prevista per la prossima primavera o al massimo per la prima campanella del 2013-14.

Annuncio promozionale

Pontedera
scuola

Commenti