Incendi di rifiuti vicino ai campi nomadi: la Prefettura dispone maggiori controlli

Il tema è stato oggetto di uno specifico Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica. Al vaglio anche misure di limitazione all'accesso nelle zone di insediamento

Lo scorso Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, svoltosi ieri 11 aprile, ha previsto nuove misure di prevenzione contro gli incendi di rifiuti che si sono verificati nei pressi dei campi nomadi di Via Maggiore di Oratoio e Coltano. Erano presenti all'incontro, presieduto dal prefetto Giuseppe Castaldo, il sindaco di Pisa Michele Conti, gli assessori Giovanna Bonanno e Gianna Gambaccini, il presidente della provincia Massimiliano Angori, i responsabili provinciali delle Forze dell'Ordine e il Comandante della Polizia Municipale di Pisa.

Il Prefetto in primis ha sottolineato come gli episodi che si sono registrati, oltre a costituire un'attività illecita, possono essere causa anche di situazioni di rischio per l'ambiente e la salute dei cittadini. Per questo il rappresentante del governo ha disposto "assidui controlli ai veicoli in transito da parte delle Forze dell'Ordine da effettuarsi, anche con l'ausilio della Polizia Locale, con l'obiettivo di evitare che il fenomeno possa assumere connotazioni di più ampia portata. La pianificazione di servizi di controllo dinamico è stata demandata ad un apposito tavolo tecnico che il Questore Paolo Rossi terrà nei prossimi giorni con le Forze di Polizia per prevenire e reprimere l'introduzione di materiale e rifiuti vari che spesso vengono bruciati nei campi nomadi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oltre ai maggiori controlli dedicati "sono previste - si legge nella nota della Prefettura - anche misure di limitazione all'accesso nelle zone di insediamento al fine di evitare il ripetersi di tali situazioni. Gli esiti delle attività saranno oggetto di monitoraggio, i cui risultati verranno valutati in un successivo Comitato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovato morto con una freccia di balestra nel petto

  • Auto contro moto a San Giuliano Terme: muore 31enne

  • Coronavirus: ricercatori Aoup svelano una possibile correlazione con l'infiammazione della tiroide

  • Coronavirus in Toscana: solo 5 i nuovi casi, 2 i decessi

  • Coronavirus in Toscana, 12 nuovi casi: nel pisano 2 positivi in più e nessun decesso

  • Coronavirus in Toscana, solo 3 i nuovi casi: a Pisa zero nuovi contagi e nessun decesso

Torna su
PisaToday è in caricamento