Autobus in fiamme, l'azienda trasporti: "Aveva superato la revisione a febbraio"

La Ctt Nord, con il suo presidente Zavanella, oltre a complimentarsi con l'autista che con freddezza ha messo in salvo i passeggeri, sottolinea che si tratta di un episodio al momento non riconducibile a specifiche ragioni tecniche

Sopra il mezzo in fiamme, nell'altra foto il conducente Fabrizio Picariello

Era risultato idoneo alla revisione effettuata lo scorso 11 febbraio l'autobus che questa mattina ha preso improvvisamente fuoco intorno alle 7.20 lungo la Tosco Romagnola a San Frediano di Cascina. Lo rende noto la stessa azienda Ctt Nord con il presidente Andrea Zavanella che si è complimentato con l'autista, Fabrizio Picariello, il quale con freddezza, non appena i passeggeri hanno segnalato la presenza di fumo nella parte posteriore del veicolo (immatricolato nel 1998), li ha fatti scendere e ha portato il bus in una zona isolata, lontano da abitazioni e fonti di rischio. Il mezzo autosnodato era in servizio da Fornacette al Complesso Marchesi di Pisa ed era dunque carico di studenti.

Picariello, insieme ad un passante, ha anche cercato di spegnere le fiamme ma purtroppo queste avevano già avvolto gli arredi interni e quindi solo l’intervento dei Vigili del Fuoco ha permesso di domare l'incendio.Fabrizio Picariello-2

"Il presidente Zavanella - si legge in una nota di Ctt Nord - desidera pubblicamente complimentarsi con l’autista, che anche in questa occasione ha dimostrato un comportamento esemplare, mettendo a disposizione la sua esperienza personale e professionale, mantenendo sangue freddo con evidente coraggio e spirito di abnegazione che hanno consentito di evitare danni alle persone ed a terzi".

Dopo le fiamme sono scattate subito le polemiche per le condizioni dei mezzi del trasporto pubblico. "Purtroppo questi sono episodi che accadono per fortuna raramente, e non solo nella nostra azienda, per cause accidentali che comunque, al momento, non sono riconducibili a specifiche ragioni tecniche - afferma Zavanella - nonostante tutto, grazie ad un cofinanziamento regionale, ricordo che Ctt Nord è impegnata in un consistente rinnovo di ben 105 bus che verranno presentati alla stampa venerdì".

PIERONI. "La strada verso la gara per l'affidamento del trasporto pubblico regionale è in itinere da anni. Episodi come questo ci impongono di fare presto". Lo ha detto Andrea Pieroni, candidato al consiglio regionale della Toscana ed ex presidente della Provincia di Pisa. "Grazie alla prontezza dell'autista - ricorda Pieroni - nessuno si è fatto male, ma il problema della sicurezza, che la città e la provincia stanno affrontando a tutti i livelli, deve tenere conto del trasporto pubblico locale. Le centinaia di migliaia di studenti e lavoratori che ogni giorno fanno la scelta ecologica ed economica di usare il Tpl devono poter essere certe di arrivare in orario e devono potersi sentire sicure, a ogni ora e in ogni luogo: solo così si incentiva l'utilizzo dei mezzi pubblici e solo così la gente sarà sempre disposta a pagarli. Credo, quindi, che questo nuovo episodio increscioso, che arriva a due giorni dalla presentazione di 105 nuovi autobus di Ctt Nord, serva a far riflettere sulla sicurezza di chi viaggia e di chi lavora sui mezzi del trasporto pubblico, ma anche sulla certezza del futuro, che passa anche attraverso la gara per l'affidamento".
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella sanità pisana e mondiale: è morto il professor Franco Mosca

  • Coronavirus: ricercatori Aoup svelano una possibile correlazione con l'infiammazione della tiroide

  • Coronavirus: stop alla distribuzione gratuita delle mascherine nelle farmacie

  • Coronavirus in Toscana, 12 nuovi casi: nel pisano 2 positivi in più e nessun decesso

  • Pratale-Don Bosco: muore in casa a 37 anni

  • Perde il controllo e si ribalta: il conducente esce prima che le fiamme distruggano l'auto

Torna su
PisaToday è in caricamento