Incendio ad Avane, emergenza terminata: rogo spento, al via la bonifica

Fortunatamente le fiamme sono state domate. 100 ettari la stima della superficie bruciata

Situazione in miglioramento a Vecchiano per l'incendio che dalle ore 20 di ieri sera, martedì 25 settembre, ha colpito i monti di Avane.

Alle ore 12.00 di oggi, 26 settembre, il Sindaco Massimiliano Angori ha firmato l'ordinanza di chiusura del Centro Operativo Comunale COC aperto nella serata di ieri, martedì 25 settembre, in seguito all'incendio scoppiato in località La Baccanella, poi estesosi fino in San Frediano a Vecchiano. L'incendio durante la notte è passato in lontananza anche dal santuario di Santa Maria in Castello e si è sviluppato sul crinale del monte, andando poi a raggiungere località Conca. Dalle ore 7,30 di questa mattina l'intervento di canadair ed elicotteri ha permesso lo spegnimento dell'incendio.

Sono attualmente in corso le operazioni di bonifica dei circa 100 ettari di terreno interessati dal rogo.

Nella mattinata di stamani il sindaco ha ricevuto la visita da parte del presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi che ha effettuato un sopralluogo sui luoghi dell'incendio.  “Nella sua visita, il governatore Rossi, che ringrazio per essersi subito recato a verificare la situazione anche a Vecchiano, ha fatto il punto della situazione, evidenziando l'immane danno ambientale che il territorio della Valgraziosa con Calci e Vicopisano in primis hanno subito, una sciagura analoga che comunque ha coinvolto, anche se in modo più marginale, il nostro territorio”, afferma il sindaco Massimiliano Angori.

“Adesso, come sottolineato dallo stesso presidente della Regione è dunque fondamentale fronteggiare queste drammatiche circostanze sia ripristinando i danni arrecati, ma anche organizzando una puntuale bonifica dei nostri territori, per fronteggiare il rischio idrogeologico che l'imminenza della stagione delle piogge può comportare, di qui a breve periodo. Per questo, il prossimo 2 ottobre è stato già convocato dalla stessa Regione Toscana un tavolo tecnico che coinvolge tutti i nostri Comuni coinvolti da questi eventi, al fine di pianificare anche delle azioni mirate relativamente ad un'azione efficace di bonifica” aggiunge il primo cittadino.

“Riprendendo, infine, le parole del governatore, mi preme evidenziare l'assoluta efficacia della macchina della Protezione Civile regionale e locale che hanno fatto sì che in questi drammatici episodi la vita e la salute delle persone non fosse mai a rischio. Un sentito ringraziamento da parte dell'amministrazione e della Giunta comunale va ai Vigili del Fuoco presenti con più squadre, sia di permanenti che di volontari, alle forze dell'ordine tra cui i Carabinieri di Migliarino e la Polizia Municipale, alla Pubblica Assistenza di Migliarino, alla Misericordia di Vecchiano e a tutti i volontari vecchianesi intervenuti subito prontamente nelle primissime operazioni di soccorso e rimasti a vigilare sul territorio per tutta la notte scorsa. Ancora una volta il volontariato e l'opera di questi straordinari donne e uomini si conferma l'anima della nostra comunità. Grazie a tutti”. 

Potrebbe interessarti

  • Le curiosità dei nostri amici pelosi: 5 cose che non tutti sanno sui gatti

  • Come far risaltare l'abbronzatura a fine estate: 4 semplici consigli

  • Stop al fumo: trucchi e consigli per riuscire a dire addio alle sigarette

  • Sabbia in casa: trucchi e consigli per liberarsene

I più letti della settimana

  • Incidente stradale a Peccioli: morta una donna

  • Maltempo: codice giallo per temporali nelle zone interne orientali della Toscana

  • Si sente male in agriturismo: morto

  • Cascina: il corpo di un 64enne ritrovato dietro la chiesa dell'Arnaccio

  • Condizioni igieniche precarie e cibo senza tracciabilità: chiuso ristorante a Calambrone

  • Alcol e droga a 16 anni: ricoverata in gravi condizioni

Torna su
PisaToday è in caricamento