Ospedaletto: incendio nella discarica nei pressi del campo nomadi

Le fiamme si sono sviluppate intorno alle ore 20 di sabato. Non ci sono state persone coinvolte

Un pericoloso incendio si è sviluppato la sera di sabato, 10 novembre, nella discarica ad Ospedaletto, poco distante dal campo nomadi. Intorno alle ore 20 i bagliori delle fiamme erano visibili dalla Fi-Pi-Li, con fumo ed odore di bruciato che sono stati avvertiti nel quartiere.

Per lo spegnimento sono intervenute 4 squadre di Vigili del Fuoco della sede centrale. Al momento ignote le cause del rogo. Sul posto hanno avviato i rilievi anche i tecnici dell'Arpat, al fine di per valutare l'impatto ambientale dell'incendio. Non ci sono persone coinvolte e non è stata prevista alcuna misura straordinaria di sicurezza, come ad esempio evacuazioni di abitazioni in zone limitrofe. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (12)

  • Matteo se I campi rom detti zingari bruciassero come a roma oppure in spagna tu sareste contenti compagno rimasto solo

    • Non sono un compagno ne tuo ne di sinistra

  • Matteo tu non sai niente di niente io sono nato nel 35 ed il mio diploma vale piu ' dla tua laurea se c,'e l' hai dia sta per dla sapientone compagno sta per della ho I ditoni e scrivo senza occhiali

    • Come vedi il mio diploma vale più del tuo perché sei caduto nel tranello più semplice, quello di farti dire quando eri nato per poi dirti... non ti ha insegnato nulla la storia ed il tuo passato? Se dirai che rimpiangi quei tempi, beh ti posso invitare ad andare in uno dei paesi del terzo mondo dove ancora vige quel tipo di regime. A proposito io di compagni...ne ho avuti tanti ma di banco e non di quelli che pensi tu. Sapientino

  • Matteo per te la dose sarebbe aumentata a litri 2

    • A me X caa basta leggere i tuoi commenti caro signor ricino

  • Legge del taglione in questi casi un litro di olio a testa fatto bere con inbuto poi 30 nerbate nelle orecchie poi manganellate con legno di acacia e chi rimane vivo mandarlo ai lavori forzati con palla al piede indovinate ora come la penso politicamente

    • La tua appartenenza politica fa abbastanza ridere dato che qualche migliaio di innocenti ce l’ha sulla coscienza con tatuaggio sull’avambraccio e altre simili delizie. Sei solo un poverino che vorrebbe essere importante ma non conti un caxxo come tutti noi. Ringrazia Dio che il fascismo sia passato quando ancora non eri nato. Studia la storia...se sai leggere, Perché dai tuoi messaggi si evince che sai a mala pena scrivere.

  • Stavano facendo il maialetto arrosto

  • come non e' cambiato nulla? ma che dici! hanno perfino comprato lo spray al peperoncino

  • cause ignote?? ma andate a vedere quel disastro ambientale inaccettabile al campo rom di coltano!! bruciano le carcasse di auto, la spazzatura e i cavi elettrici rubati x vendere il rame! ma per favore...! ma quando finiranno questi scempi a cielo aperto ignorati da chi dovrebbe intervenire?? (e non lo fa!!). nulla è cambiato a pisa!

  • Avatar anonimo di Corr ghi
    Corr ghi

    Da quanto ne so è bruciata parte del campo rom, ovvero la zona adiacente alle baracche sempre stracolma di rifiuti di lor signori.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Night Club con lavoratori in nero e ragazze senza permesso di soggiorno

  • Cronaca

    Regata delle Repubbliche Marinare: la sfida nelle acque di Venezia

  • Cronaca

    Ancora sciopero alla Metro: "L'azienda vuole mettere nell'angolo sindacati e lavoratori"

  • Cronaca

    Danneggiata l'auto della vicesindaco Bonsangue in Piazza Carrara

I più letti della settimana

  • Muore a 29 anni stroncata da un malore: "Te ne sei andata tra le mie braccia"

  • Lascia lo zaino sul sedile dell'auto mentre porta il bimbo all'asilo: torna e trova il vetro spaccato

  • Donna investita sulla linea ferroviaria Viareggio-Pisa: ritardi alla circolazione

  • Morta a 29 anni per un malore: commosso addio a Rachele

  • Furto di fronte alla facoltà di Fisica: "Rubati 500 euro"

  • Trovato privo di sensi lungo l'argine dell'Arno

Torna su
PisaToday è in caricamento