Incendio alla discarica di Ospedaletto: nessuna conseguenza per la salute

Arpat ha segnalato all'amministrazione comunale la necessità di ripristino dello stato dei luoghi e di provvedimenti per evitare il ripetersi di episodi simili

I resti dopo l'incendio

Nessuna conseguenza per la salute pubblica dopo l'incendio che sabato sera, 10 novembre, ha interessato la discarica nei pressi del campo rom di Ospedaletto. E' quanto ha rilevato Arpat.

"La zona interessata non era raggiungibile a causa delle fiamme presenti, seppur tenute sotto controllo, e dei densi fumi. Si potevano comunque osservare rifiuti ingombranti, frigoriferi, sfalci e potature - fanno sapere da Arpat - i Vigili del fuoco hanno infatti riferito che su un fronte di alcune decine di metri stavano bruciando rifiuti ingombranti, pneumatici, elettrodomestici, ecc..".

"Al momento del sopralluogo non era presente vento significativo ed i fumi si spostavano verso i quadranti occidentali. Presumibilmente la ricaduta dei fumi è localizzata sostanzialmente sul sito stesso ed al massimo potrebbe aver raggiunto i 200 metri" rilevano da Arpat. L'intervento dei tecnici si è concluso intorno alle ore 23, ma la mattina di domenica 22 settembre gi stessi addetti dell'Agenzia regionale si sono recati nuovamente sul sito dove l'incendio era ormai completamente domato; sull’area erano presenti solamente rifiuti incombusti costituiti prevalentemente da metalli.

"Considerate la durata dell’incendio e le condizioni meteo del momento si ritiene non significativa la valutazione della ricaduta" concludono da Arpat che ha segnalato all'amministrazione comunale la necessità di ripristino dello stato dei luoghi a seguito dell’incendio, oltre all’adozione di provvedimenti per contrastare il ripetersi di tali episodi.

Potrebbe interessarti

  • Estate in spiaggia ma occhio agli altri: ecco il bon ton del Codacons

I più letti della settimana

  • Incidente stradale a Peccioli: morta una donna

  • Maltempo: codice giallo per temporali nelle zone interne orientali della Toscana

  • Si sente male in agriturismo: morto

  • Alcol e droga a 16 anni: ricoverata in gravi condizioni

  • Due lievi scosse di terremoto a Castelnuovo Val di Cecina

  • Condizioni igieniche precarie e cibo senza tracciabilità: chiuso ristorante a Calambrone

Torna su
PisaToday è in caricamento