Incendio Monte Serra: "Ci siamo svegliati di nuovo con le fiamme, poi un'esplosione"

Il racconto di un residente di Lugnano che giovedì mattina ha avuto di nuovo un brutto risveglio dopo essere rientrato da poche ore nella sua casa

Le fiamme questa mattina a Lugnano

Sono andati a letto contenti perchè, forse, tutto era finalmente finito. Poi stamani, giovedì 27 settembre, la brutta sorpresa: il monte bruciava ancora. Daniele Arnone è uno degli abitanti di Lugnano che è stato evacuato martedì mattina a causa delle fiamme che stavano inghiottendo incessantemente il Monte Serra. Stamattina l'incubo si è nuovamente ripresentato davanti ai suoi occhi: le fiamme avevano ripreso.

"Siamo rientrati in casa mercoledì sera e siamo andati a letto con maggiore tranquillità visto che non c'erano più fumo e fuoco, anche se avevamo sempre l'ansia che le fiamme potessero riprendere" racconta Daniele. Purtroppo la paura si è trasformata in realtà: "Questa mattina intorno alle 6 mi sono alzato. Sotto casa, in via Rita Atria, c'erano già i Carabinieri e i Vigili del Fuoco. Le fiamme facevano paura, erano belle alte, proprio davanti a noi. Fortunatamente con l'arrivo di due canadair e due elicotteri in poco tempo la situazione è migliorata e l'incendio è sotto controllo".

Non sono state colpite dal fuoco le abitazioni sottostanti, anche se ad un certo punto uno scoppio ha allarmato i cittadini: "Le fiamme hanno raggiunto il casottino del proprietario di un oliveto - spiega Arnone - probabilmente all'interno c'era una tanica di benzina per il motocespugliatore o qualcosa del genere e abbiamo sentito un'esplosione. I mezzi aerei si sono concentrati così in quel punto per evitare l'ulteriore propagazione delle fiamme".

Giornate veramente complicate per i cittadini del lungomonte, molti dei quali sono sempre fuori casa. Una parte invece era già stata fatta rientrare ieri sera, come appunto Daniele. "La sensazione più brutta di queste giornate è stata quando martedì il sindaco Taglioli è venuto a dirci che dovevamo evacuare, lasciare la tua casa è davvero tremendo - conclude Daniele - ci siamo così trasferiti a casa dei miei a Musigliano". Un'attesa snervante fino al rientro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La diretta della giornata di martedì

La diretta della giornata di mercoledì

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'ospedale Cisanello si prepara al picco: "E' previsto nel prossimo fine settimana"

  • Coronavirus: muore studente universitario di 30 anni

  • Coronavirus: 265 nuovi casi positivi, 19 morti in 24 ore

  • Trovato morto in Austria: avviate le indagini

  • Coronavirus: 254 nuovi casi in Toscana, 3.226 i contagi 

  • Coronavirus e commercio: dichiarato lo sciopero per punti vendita e supermercati

Torna su
PisaToday è in caricamento