Incendio sul Monte Serra: "Situazione migliorata ma il rogo non è ancora domato" LA DIRETTA

Il forte vento ostacola le operazioni di spegnimento. A Calci arriva il Ministro Centinaio

Quello che resta dopo le fiamme su una zona del Monte Serra (foto Misericordia Toscana)

Alle prime luci dell'alba la situazione è sempre drammatica sul Monte Serra, dilaniato da un incendio di bosco e uliveti che sta 'mangiando' minuto dopo minuto la vegetazione. Le fiamme, quasi certamente di origine dolosa, sono partite poco dopo le 22 di lunedì 24 settembre, in una serata ventosa che ha reso praticamente impossibile le operazioni di spegnimento da parte di Vigili del Fuoco e volontari dell'antincendio boschivo e agevolato invece l'avanzata del fronte del fuoco.

Video: il fumo nero inghiotte il cielo

Già nella tarda serata di ieri il sindaco di Calci Massimiliano Ghimenti ha disposto l'evacuazione di Montemagno (si parla di un centinaio di persone evacuate), mentre poco prima delle 6 di martedì mattina è stata disposta l'evacuazione preventiva anche per le zone di La Torre e San Lorenzo.
Sono stati allestiti due punti di accoglienza presso il Comune e la palestra, mentre l'albergo Le Gemelle ha messo a disposizione la struttura soprattutto per le persone più anziane che possano avere maggiore difficoltà.

Alcune persone hanno avuto problemi respiratori a causa del denso fumo che si è sprigionato e sono state trasportate in ospedale dai mezzi del 118 per accertamenti. Il sindaco calcesano, che parla di "disastro immane", ha disposto la chiusura di tutte le scuole. Stessa decisione presa anche dal primo cittadino di Vicopisano, mentre a Cascina solo la scuola di Zambra resterà chiusa.

Le operazioni di spegnimento

Purtroppo la situazione è stata a lungo ingestibile, visto che le operazioni di spegnimento sono quasi impossibili a causa del forte vento che cambiava continuamente direzione. Fortunatamente sul posto sono arrivati intorno alle 8 i canadair che sono riusciti ad alzarsi nonostante le raffiche. Molte le squadre di Vigili del Fuoco arrivate da altre regioni. Da stanotte stanno operando ininterrottamente circa 80 Vigili del Fuoco con 30 automezzi.

Il contenimento attualmente sembra funzionare, ma in serata è previsto di nuovo un aumento del vento, quindi l'attenzione resta massima. 

Le testimonianze degli sfollati: VIDEO

La diretta della giornata

Ore 22. Annunciata la nuova chiusura dell'aeroporto Galilei per il 26 settembre: niente voli dalle 7 alle 19.40

Ore 21. La Procura ha aperto un fascicolo per incendio doloso.

Ore 20.30. Un altro incendio è divampato sui monti di Avane, nel comune di Vecchiano.

Ore 19.30. Ultimo aggiornamento della giornata da parte del comando provinciale dei Vigili del fuoco: "L'incendio si è allontanato dalla zona di Calci e sta interessando la zona di Uliveto e la piana di Noce, nel comune di Vicopisano. L’intervento dei cinque aerei della flotta del Corpo nazionale Vvf ed elicotteri della Regione hanno contenuto l’espansione delle fiamme. Sul posto rimangono i vigili del fuoco che lavoreranno tutta la notte a protezione dell’abitazione e degli insediamenti produttivi. Per domani mattina presto è previsto nuovamente l’intervento dei mezzi aerei".

La situazione vista da Cascina intorno alle ore 19 (video Laura Manca)

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Ore 19. A Calci è prevista la presenza del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Gian Marco Centinaio. 

Ore 18. La Regione fa il punto sul pomeriggio di contrasto al fuoco: situazione migliorata, ma si teme il vento della sera

Ore 17.30. Confesercenti ha attivato una raccolta fondi per sostenere imprese e cittadini colpiti dai danni dell'incendio. 

Ore 17. Il ministro delle Politiche agricole, alimentari, forestali e del turismo Gian Marco Centinaio e il sottosegretario all'Interno, Stefano Candiani, si stanno recando nella zona di Calci per verificare le condizioni in cui versa il territorio colpito dall'incendio e appurare l'entità del danno. E' quanto fa sapere il Mipaaft.

Ore 16. Chiuso l'aeroporto Galilei, traffico aereo sospeso per permettere le operazioni di spegnimento.

Ore 15.40. A Cascina il pericolo sembra allontanarsi: gli aggiornamenti del Comune

Ore 15.30. L'Esercito difende le abitazioni evacuate dagli atti di sciacallaggio

Ore 15. Incendio in fase di contenimento ma rimangono criticità: possibile evacuazione per altre 300 persone.

Ore 14.10. Il sindaco di Pisa, Confcommercio e Cia Toscana esprimono solidarietà ai territori colpiti. Offerti alberghi agli sfollati

Ore 13.45. Taglia da 2mila euro sul piromane: l'iniziativa del Codacons

Ore 13.30. Dichiarato lo stato di emergenza. IL PUNTO DELLA SITUAZIONE

Ore 13.10. Il sindaco di Calci fa il punto della situazione ed un appello: "Priorità la salvaguardia della popolazione".

Ore 13. Maltempo, ancora vento: prolungata l'allerta meteo

Ore 12.40. Sono 700 le persone evacuate che hanno dovuto lasciare le loro abitazioni minacciate dal fuoco: 500 a Calci e 200 a Vicopisano.

Ore 12.30. Le scuole saranno chiuse anche domani, 26 settembre, a Calci e Vicopisano.

Ore 12.20. Prosegue ancora l'incendio ad Ospedaletto partito alle ore 10, non legato a quello del Serra ma che ha richiesto l'intervento di un elicottero.

Ore 12. Il Consiglio Comunale, in programma nel pomeriggio di oggi a Pisa, è stato rinviato per consentire a tutti gli amministratori di seguire costantemente l'evoluzione di questo gravissimo incendio.

Ore 11.30. Allontanate alcune famiglie che abitano in via Profeti a Zambra, nel comune di Cascina, per la presenza di focolai lungo l'argine, comunque già spenti.

Ore 11.20. Dal Comune di Buti comunicano che l'incendio è tenuto sotto controllo dai molti volontari antincendio e al momento non sta scendendo nella valle di Buti. La strada provinciale del Serra è attualmente chiusa al traffico.

Ore 11.15. Dal Comune di Vicopisano fanno sapere che coloro che abitano a Noce, sia nelle case adiacenti al Monte che nel centro abitato, nelle case adiacenti al Monte a Lugnano, anche Campo dei Lupi, nelle case sulla provinciale di Uliveto Terme, nelle case sopra Ceppato a Vicopisano fino a località Le Mandrie, nelle case adiacenti al Monte a Caprona, Uliveto Terme e Cucigliana devono lasciare le abitazioni e raggiungere il Palazzetto dello Sport di Vicopisano.

Ore 11. Influisce sulla viabilità l'incendio: traffico congestionato in Fi-Pi-Li fra Navacchio e Cascina per due tamponamenti.

Ore 10.40. Il presidente della Regione in visita agli sfollati: "Circa 600 ettari in fumo"

Ore 10.15. Il capo della Protezione Civile nazionale Angelo Borrelli ha fatto sapere che uno dei due Canadair pronti per partire è guasto, ma si prevede che ne arrivino comunque altri 3 per le 10.20. Per le 10.40 è previsto l'arrivo di un Chinook mentre per fine mattinata è atteso l'elicottero S64, in dotazione alla Forestale, partito dall'aeroporto di Napoli Capodichino.

Ore 10. Il vento proseguirà fino a mercoledì mattina: le previsioni

Ore 9.40. Il sindaco di Calci: "Incendio quasi certamente doloso".

Ore 9.30. Il fronte si amplia, oltre Vicopisano comincia a vedersi anche da Calcinaia.

Ore 9.20. Il vento continua a soffiare con forza, in media a circa 30 chilometri orari, con raffiche che superano i 40 all'ora.

Ore 9. Sono circa 500 le persone sfollate che hanno dovuto lasciare le loro abitazioni a scopo precauzionale.

Ore 8.15. Chiuse, per il denso fumo, le strade tra Caprona e Lugnano. Dal Comune di Vicopisano raccomandano di non mettersi in auto se non strettamente necessario.

Ore 8.10 Arrivati i canadair che cominceranno ad operare per lo spegnimento delle fiamme.

Ore 8. Chiuse le scuole a Calci e Vicopisano. Nel comune di Cascina chiusa solo la scuola di Zambra.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si lancia sulla fidanzata pronta a gettarsi dalla finestra: cadono entrambi nel vuoto

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 14 e 15 settembre

  • Spari al Cep: fermate due persone

  • Si schianta con lo scooter contro un'auto: muore 21enne bagnino

  • Ragazzo cade dalle spallette sui lungarni

  • Ciak si gira: a Pisa il via alle riprese della seconda stagione de 'L'amica geniale'

Torna su
PisaToday è in caricamento