Incendio Monte Serra a Calci, il sindaco: "Almeno 7-10 immobili inagibili"

Il primo cittadino alle ore 19.30 di mercoledì 26 settembre fa il punto della situazione e annuncia i prossimi passi per ripartire

Annuncia con un post sulla sua pagina Facebook la fine della criticità legata al terribile incendio il sindaco di Calci Massimiliano Ghimenti.

"La Prefettura mi ha appena confermato che resterà sul nostro territorio, come da mia richiesta, il presidio anti-sciacallaggio dell'Esercito che farà anche un monitoraggio attento del territorio stesso. Ringrazio pubblicamente il prefetto che me lo ha appena comunicato di persona" scrive il primo cittadino.

"Continuano ancora le bonifiche sul nostro territorio, poi si passerà immediatamente alla fase post-incendio (ugualmente urgente ed importante) - prosegue - continueremo a sollecitare tutti gli Enti superiori affinché continuino ad aiutarci e lo facciano con misure concrete per il tanto lavoro che ci sarà da fare nei prossimi mesi. Riteniamo essenziale il riconoscimento dell'EMERGENZA NAZIONALE da parte del Governo. Al quale chiediamo fin d'ora di trovare e stanziare anche le risorse per aiutare i concittadini che hanno avuto case seriamente danneggiate tanto da risultare inagibili (almeno 7/10 immobili)".

"Domattina operazioni straordinarie anche con l'ausilio di droni per individuare le criticità più impellenti sulle quali opereremo direttamente come Comune e coinvolgendo tutti gli enti ed istituzioni competenti - prosegue - domattina la Provincia di Pisa emetterà le proprie ordinanze sulla viabilità del Monte Serra in relazione alla possibilità di transito. Saranno necessarie operazioni di ampia portata prima di poterla ritenere in sicurezza. È possibile quindi ne venga disposta la chiusura al di sopra di Tiricella".

PER EVENTUALI NECESSITÀ E SEGNALAZIONI URGENTI CHIAMARE 050936081.

La diretta della giornata

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale a Peccioli: morta una donna

  • Maltempo: codice giallo per temporali nelle zone interne orientali della Toscana

  • Si sente male in agriturismo: morto

  • Condizioni igieniche precarie e cibo senza tracciabilità: chiuso ristorante a Calambrone

  • Cascina: il corpo di un 64enne ritrovato dietro la chiesa dell'Arnaccio

  • Alcol e droga a 16 anni: ricoverata in gravi condizioni

Torna su
PisaToday è in caricamento