Incendio sui Monti Pisani: a Calci arriva il Ministro Centinaio

Votata una mozione in Consiglio Regionale per costituire un fondo regionale a sostegno del territorio. Poi seduta sospesa per la visita del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali

Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Gian Marco Centinaio a Calci, oggi 25 settembre, per verificare le condizioni in cui versa il territorio devastato dall'incendio del Monte Serra. La notizia è confermata dal Consiglio Regionale della Toscana, che si è riunito nel pomeriggio approvando una mozione in sostegno delle aree colpite. La seduta poi è stata sospesa alle 17, per consentire ai consiglieri di recarsi proprio a Calci per incontrare il ministro. La seduta riprenderà regolarmente domani, mercoledì 26 settembre, alle 9.30.

La mozione approvata all'unanimità esprime innanzitutto solidarietà e sostegno ai residenti e alle amministrazioni coinvolte dal terribile incendio. Il testo votato è frutto del lavoro congiunto tra tutte le forze politiche, con la Lega che ha ritirato la mozione che aveva iscritto fin da questa mattina per sostituirla con il testo integrato e quindi approvato. 

La mozione poi invita la II° e la IV° commissione consiliare a svolgere, insieme ai consiglieri regionali territorialmente interessati, un "sopralluogo urgente" sui luoghi del disastro, per prendere consapevolezza delle azioni che possono essere messe in campo per andare incontro alle esigenze delle persone colpite e per evitare il ripetersi di eventi simili. L'atto impegna quindi la Giunta a "monitorare costantemente" l’evolversi della vicenda, "dando tutto il supporto ai Comuni coinvolti e ai cittadini" tramite i propri uffici, "per addivenire a una corretta quantificazione dei danni ambientali e di quelli subiti da cose o persone".

Il governo regionale si impegna ad "accelerare l'approvazione del piano regionale per il rafforzamento del sistema di prevenzione anti-incendio boschivo", anche attraverso l'installazione di strumenti tecnologici di controllo e di allerta e la realizzazione di interventi utili a limitare il propagarsi degli incendi.  L'esecutivo è quindi impegnato a istituire un fondo regionale per il risarcimento dei danni che saranno quantificati in seguito.

Vista al momento l'impossibilità di "stimare l’esatta entità dei danni" ad abitazioni, aziende e a tutte le attività presenti nella zona, la mozione  prende atto dell'impegno profuso dagli uffici della Regione, insieme ai Comuni interessati, per il coordinamento degli interventi di soccorso e per il monitoraggio costante della situazione, con l'impiego di uomini e mezzi della Regione. Si richiama il fatto che il presidente della Toscana, subito dopo il sopralluogo del Monte Serra, ha firmato il decreto che attiva lo stato di emergenza regionale, prevedendo anche lo stanziamento di 200mila euro per coprire le spese di soccorso e assistenza. Il Consiglio Regionale, infine, si impegna, sentito l'Ufficio di presidenza, a valutare "ulteriori iniziative" a cui far fronte anche mediante l'integrazione del fondo alimentato dai risparmi conseguiti mediante l'applicazione del contributo di solidarietà sugli assegni vitalizi in erogazione agli ex consiglieri, con una parte dell'avanzo di amministrazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Un'offesa senza precedenti": è polemica sul video del trapper Bello Figo girato all'Università

  • Meteo, quando arriva la neve in pianura

  • Neve e ghiaccio in Toscana: allerta meteo

  • Si ferma ad un distributore e si masturba 'di fronte' ad una donna che fa rifornimento

  • "Elicotteri da guerra nella fabbrica di Ospedaletto": Rebeldia contro Leonardo Spa

  • Donna scomparsa a Volterra: trovata morta in fondo alle Balze

Torna su
PisaToday è in caricamento