Calambrone, fiamme in pineta: bruciati 20 ettari di macchia

Il rogo nei pressi dello stesso campeggio interessato dall'incendio giovedì sera. Intervenuti 3 elicotteri. Le fiamme spinte dal vento hanno percorso circa 20 ettari, solo intorno alle 19 la situazione è stata dichiarata sotto controllo

Un altro incendio nella pineta di Calambrone, dopo il rogo che ha interessato l'altra sera il Campeggio Pineta. Secondo le prime informazioni nel pomeriggio una squadra di Vigili del Fuoco della sede centrale di Pisa, con tre automezzi e una squadra del comando di Livorno, sono intervenuti nella macchia nei pressi dello stesso camping.

ORE 17. L'area percorsa dal fuoco è quella esterna al perimetro del villaggio. Si lavora per evitare che raggiunga le strutture dove risiedono i turisti. Possibile l'origine dolosa delle fiamme.

ORE 18. Sul posto stanno operando tre elicotteri, due della regione e uno dei vigili del fuoco di Arezzo.

ORE 19. Situazione sotto controllo fanno sapere dai Vigili del Fuoco, rimangono alcuni focolai alimentati dal vento. L'estensione percorsa dalle fiamme è di circa 20 ettari di bosco. Origine dolosa: è stato trovato almeno un innesco.

Sul posto le squadre della Pubblica Assistenza di Pisa e della Pubblica Assistenza del Litorale Pisano con un totale di 6 mezzi antincendio e 15 volontari.

Potrebbe interessarti

  • Piscine all'aperto a Pisa e provincia: relax, refrigerio e divertimento

  • Cambiare le lenzuola del letto è importante: vi spieghiamo perché

  • Formiche in casa: i rimedi per allontanarle

  • Solstizio d'estate: quando astronomia e riti magici si uniscono per celebrare la bella stagione

I più letti della settimana

  • Schianto nella notte in superstrada: morti due giovani

  • Autostrada A4, camper tampona un tir: morto 42enne pisano

  • Maxi-incidente in superstrada: un morto e cinque feriti

  • Taglio del nastro per il nuovo supermercato Lidl di Pisa

  • Incidente in superstrada: morte due donne

  • Lavoro: all’Università di Pisa si cerca un tecnologo

Torna su
PisaToday è in caricamento