Incendio sul Serra, le istituzioni: "Fare fronte comune". Offerti alberghi agli sfollati

Il sindaco di Pisa ed altre istituzioni come Cia Toscana e Confcommercio Pisa esprimono solidarietà ai territori colpiti. I commercianti offrono accoglienza in albergo agli sfollati

La grande emergenza per l'incendio che sta flagellando la provincia di Pisa spinge le istituzioni ad organizzarsi per sostenere il territrio colpito, fra Calci e Vicopisano. 

Il sindaco di Pisa Conti ha espresso solidarietà e sostegno ai colleghi dei comuni interessati dall'incendio, assicurando la piena disponibilità del comune di Pisa per qualsiasi necessità: "Adesso è il momento di far fronte comune davanti a questa tragedia di enormi proporzioni che coinvolge tutto il territorio pisano. Al di là dell'emergenza e della necessità di adoperarsi per limitare i danni di un evento straordinario e imprevedibile penso ci sia la necessità di costruire, insieme alla Regione Toscana, un meccanismo per il quale territori vocati all'agricoltura che insistono in zone impervie, possano essere presidiati e mantenuti soprattutto da chi ci lavora, mettendo in campo come istituzioni delle iniziative puntuali e consistenti a sostegno dell'imprenditoria agricola".

L'associazione di agricoltori Cia Toscana segue con apprensione l'evolversi del monte Serra, una zona in cui sono presenti diverse aziende agricole che potrebbero essere state colpite od in procinto di esserlo: "La Cia Toscana - sottolinea il presidente Luca Brunelli - nell'esprimere il profondo sentimento di ringraziamento a tutti i Vigili del Fuoco e ai volontari che da stanotte stanno operando ininterrottamente in quelle aree, monitora attentamente l'evolversi della situazione per offrire il massimo supporto alle aziende agricole eventualmente interessate da danni".

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Caricamento in corso...
Caricamento dello spot...

Confcommercio Pisa, lo stesso, annuncia solidarietà e massima disponibilità, dichiarandosi pronta a "ospitare gli sfollati nelle strutture ricettive degli albergatori di Confcommercio Provincia di Pisa". Federica Grassini e Federico Pieragnoli, presidente e direttore di ConfcommercioPisa, hanno in queste ore inviato il messaggio ai sindaci dei comuni di Calci e Vicopisano Massimiliano Ghimenti e Juri Taglioli,.

"Siamo profondamente vicini e concretamente solidali alle vostre comunità in queste ore così difficili e drammatiche - scrivono i due rappresentanti - vi offriamo sin da adesso la disponibilità degli albergatori di Confcommercio Pisa ad ospitare le famiglie sfollate all'interno delle proprie strutture ricettive. Non esitate a contattarci e considerate la nostra la totale e incondizionata adesione a qualsiasi altra iniziativa che riterrete utile alle necessità dell'ora, secondo quelle modalità che riterrete le più utili ed opportune. Siamo a vostra totale disposizione. La speranza è che l'incendio possa essere domato quanto prima. Grazie agli uomini dei Vigili del Fuoco e della Protezione Civile per lo straordinario quanto difficilissimo lavoro svolto in queste drammatiche ore".

TUTTE LE NEWS

Nuove criticità: allertate altre 300 persone per possibile evacuazione

Tre residenti di Calci ricoverati per intossicazione

Ansia al centro sfollati: "Mai visto un incendio così"

"Una taglia da 2mila euro sul piromane"

Sindaco Ghimenti: "Priorità la salvaguardia della popolazione" 

Le istituzioni: "Fare fronte comune". Offerti alberghi agli sfollati

Meteo avverso: vento previsto fino a mercoledì

Fumo nero invade il pisano

Centinaia di sfollati e circa 600 ettari in fumo DIRETTA DALL'INFERNO DI FUOCO

Una sfollata: "Dormivo tranquilla, avvertita da mia figlia"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere di una donna in Arno: recupero in corso

  • Identificato il cadavere in Arno: è dell'anziana scomparsa da Santa Maria a Monte

  • Guardia di Finanza, nuovo bando da 66 posti: chi può partecipare

  • Occupazioni in varie scuole di Pisa e provincia

  • Scuole occupate, 'libero' l'Itis 'Da Vinci-Fascetti': danni e devastazione

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 25 e 26 gennaio

Torna su
PisaToday è in caricamento