Scontro furgone-tir sull'Aurelia, bilancio definitivo: due parà morti, cinque feriti

Incertezza in un primo momento sul numero dei paracadutisti rimasti feriti nell'incidente che sabato mattina è costato la vita ai caporali Giuseppe Luca Rizzi e Fabio Grandene. Praticamente illeso il conducente dell'autoarticolato

Due paracadutisti della Folgore deceduti, altri cinque feriti. Terribile il bilancio definitivo dell'incidente stradale accaduto stamani, intorno alle 10.45, lungo la statale Aurelia, all'altezza della base Usa di Camp Darby, tra Livorno e Pisa, città dove stava tornando il furgone Ducato dell'esercito con a bordo i militari, tutti effettivi del Centro di addestramento dei paracadutisti di Pisa (Capar).

Per cause ancora in fase di accertamento da parte dei carabinieri, il veicolo militare si è scontrato con un tir che viaggiava in direzione opposta: nello scontro il Ducato è stato quasi completamente distrutto. All'inizio c'è stata incertezza sul numero delle persone coinvolte, in particolar modo dei feriti, e della loro indentità.

In base a quanto reso poi noto dal Ministero della Difesa e dall'Esercito, come precisa l'agenzia Ansa, nell'incidente hanno perso la vita i caporali Giuseppe Luca Rizzi, originario di Barletta, e Fabio Grandene, originario di Milano. I feriti, spiega l'Esercito, sono complessivamente cinque: il primo caporal maggiore Daniele Rotondi e i caporali Roberta De Nuccio, Maria Iacovelli, Luca Leone e Filippo Monteserrato. Tutti sono ora ricoverati presso l'ospedale pisano di Cisanello. Precisato anche da fonti ospedaliere che Iacovelli, contrariamente a quanto appreso inizialmente, non versa in gravissime condizioni. Praticamente illeso il conducente del tir, Daniele Ambrosini, in un primo momento erroneamente indicato come uno dei militari feriti.

Cordoglio è stato espresso dal ministro della Difesa Mario Mauro che ha inviato un telegramma al Capo di Stato Maggiore dell'Esercito generale Claudio Graziano e un messaggio alle famiglie dei due militari morti. E cordoglio è stato espresso dal generale Graziano e da tutta la forza armata alle famiglie delle vittime oltre all'augurio di pronta guarigione ai militari feriti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'emergenza ferma il Giugno Pisano: saltano Luminara, Gioco del Ponte e Palio

  • Coronavirus: al via i tamponi in auto, come i 'pit stop'

  • Coronavirus: 290 nuovi casi positivi in Toscana

  • Emergenza Coronavirus: distribuzione di mascherine a domicilio per i cittadini pisani

  • Coronavirus: 196 nuovi casi in Toscana, il dato più basso dall'inizio dell'epidemia

  • Coronavirus, i balneari pisani attendono con fiducia la bella stagione

Torna su
PisaToday è in caricamento