Da Arezzo a Pontedera: rapinatori inseguiti per oltre 100 km

I quattro a bordo di una Bmw hanno cercato di sfuggire alla Polizia, visto che avevano con se' i proventi di un furto commesso a Montevarchi. L'inseguimento si è concluso a Pontedera dopo oltre 100 km di corsa

Un lungo inseguimento per oltre 100 km, iniziato ad Arezzo e conclusosi a Pontedera. E' successo ieri sera quando una Bmw non si è fermata all'alt intimato da una pattuglia della sottosezione di Battifolle della Polstrada aretina. Così è iniziato l'inseguimento. Il conducente della Bmw per sfuggire alla Polizia ha anche abbattuto le barriere dei caselli autostradali di Arezzo e di Firenze Sud. La folle corsa sulla scia della vettura ha visto alternarsi le pattuglie della questura di Arezzo, del commissariato di Montevarchi e della polstrada aretina, di Firenze e di Pisa.

I quattro a bordo della Bmw, un italiano e tre serbi, già noti alle forze dell'ordine, sono stati trovati in possesso di preziosi rubati ieri a Montevarchi (Arezzo). E' scattata così la denuncia per ricettazione ed il sequestro della refurtiva rinvenuta oltre che della Bmw. Il conducente è stato anche denunciato per guida senza patente. Ulteriori accertamenti sono in corso: la stessa Bmw, anche priva di assicurazione, sarebbe stata avvistata e segnalata in occasione di altri furti avvenuti in Toscana. (fonte Ansa)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: negativi i test effettuati

  • Coronavirus: a Cisanello diversi casi in valutazione

  • Coronavirus: in Toscana due casi sospetti positivi in attesa di validazione

  • Residente a Pisa in quarantena: è entrato in contatto con l'uomo positivo a Pescia

  • Coronavirus: le nuove misure varate oggi dalla Regione

  • Coronavirus, caso sospetto a Firenze: positivo il secondo tampone su un uomo

Torna su
PisaToday è in caricamento