Folle corsa per sfuggire alla Polizia dopo il furto, a bordo anche due bambini

L'inseguimento è partito da Porta a Lucca, domenica alle ore 12, ed è arrivato fino ad Arena Metato. Denunciata una donna per ricettazione, fuggito il conducente

Scappano al controllo della Polizia e parte un folle inseguimento in auto. Quando vengono fermati la scoperta: a bordo c'erano anche due bambini.

E' successo oggi, 26 agosto, intorno alle ore 12. Tutto è partito da Porta a Lucca: una volante di pattuglia ha notato una Volvo scura station wagon aggirarsi intorno alle auto parcheggiate in zona stadio. Insospettiti, gli agenti hanno attivato i lampeggianti per intimare lo stop al veicolo. Il conducente dell'auto ha deciso di fuggire con una sgommata.

E' partito così l'inseguimento per le vie del centro, che è durato per circa 5 chilometri. Via Rindi, passaggio a livello e via San Jacopo, fino alla rotatoria di Arena Metato. Il malvivente ha poi proseguito verso il Serchio fino a via del Ramo di Sant'Andrea, dove ha imboccato una strada sterrata che prosegue lungo l'argine del fiume. E' qui che di colpo ha inchiodato, costringendo i poliziotti ad una manovra evasiva che per poco non faceva ribaltare la loro macchina.

Il conducente a quel punto ha aperto la portiera ed è fuggito in mezzo ai campi, riuscendo a far pardere le proprie tracce. Gli agenti si sono diretti verso la Volvo e sono riusciti a fermare l'altro occupante, una donna, seduta sul lato del passeggero. Nel veicolo, nascosti dietro ai sedili, c'erano due bambini, identificati poi come i suoi due figli di 7 e 9 anni.

Una volta fatti scendere tutti, gli operatori hanno eseguito la perquisizione dell'auto. All'interno della bauliera sono state ritrovate sei valigie: erano state da poco rubate ad alcuni turisti russi che avevano parcheggiato la propria macchina proprio in zona Porta a Lucca per una rapida visita alla Torre.

La fermata è risultata essere una rom bosniaca con regolare permesso di soggiorno, ormai stanziale a Pisa da diversi anni in un campo nomadi della città.Una volta sottoposta ai rilievi fotodattiloscopici in Questura è stata per ricettazione in concorso con persona da identificare. La Volvo è stata sottoposta a sequestro. La Polizia di Stato sta procedendo in queste ore alla restituzione delle borse trafugate ai legittimi proprietari.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (16)

  • Ora mi raccomando alla caritas, dategli da mangiare, poverini, almeno smettono di rubare. Peccato non sono diventati una palla di fuoco avvolta su un palo della luce mentre scappavano. Peccato

  • ...ma non saranno quelli che tra qualche anno contribuiranno a pagarci le pensioni !? Grazie di esistere....

  • Va già bene che non fossero i figlioli a guidare l’auto mentre i genitori rubavano al volo passando con l’auto...ahahahah!!!

  • Spero che almeno gli verranno tolti i figli

  • zingari maledetti

    • mi auguro che i servizi sociali mettano in sicurezza i bambini. in una struttura, o una famiglia o ovunque ma in sicurezza. Almeno loro vanno salvati. Per gli adulti c'è il carcere

  • zingari di merda

  • ma una bella smitragliata no?? hanno fatto un inseguimento di 20 km.. e si qualcuno ci rimaneva secco poi si facevano le fiaccolate??

  • il conto di queste schifezze e dei danni fatti da questa gentaglia da noi mantenuta vanno presentati ai benpensanti del pd e similari. questa delinquente di prim'ordine è stata "denunciata"....da domani ricomincerà.... siamo un paese di m.

  • Gente senza scrupoli che non esita a mettere a repentaglio la vita di minori, dei propri figli, di cui a loro non importa proprio nulla pur di effettuare i loro sporchi affari!

  • Un ottimo lavoro da parte della pattuglia. È spiacevole che, giuridicamente, le armi siano spuntate. Ci vorrebbe una revisione legislativa per dare certezza inequivocabile della pena, proprio a partire dai delitti 'minori', il cui impatto sociale è tuttavia ampio e sempre meno tollerabile. A questo servono governo e parlamento. Questi soggetti vanno duramente colpiti come ladri, perché tali sono. Che molti rom siano ladri è palese, ma non può essere assunto come un dato fisso e oggettivo: deve diventare un loro problema avere ladri dentro le proprie comunità ed esercitare pressione perché facciano pulizia interna. Questo è il punto. Negarlo o è buonismo o è razzismo ed entrambi sono un male sociale, perché specularmente, offuscano il problema vero, quello di dare una pena certa e severa ai reati contro le persone e i loro beni.

  • Meno male questa volta si è potuto restituire il maltolto. Speriamo questi personaggi finiscano in galera e ci restino, visto il loro contributo all'industria del turismo. Ma sono poveri e bisognosi, vanno capiti, come no.

  • E ti pareva, poi sono come noi. Sono sempre loro e il 90% di loro ruba. Razzaccia

    • MI piacerebbe sapere da quelli "antirazzisti" di cosa vivono questi signori secondo loro. Ma senza polemica, solo per avere magari qualche informazione che mi manca.

      • Infatti cercavo nei 15 commenti presenti, quello del signor Federico per sapere il suo punto di vista che di solito su questi temi è sempre presente. Ma stavolta ha fatto cilecca.... Niente commenti.. Ma forse sto peccando visto ke io appartengo al ceppo malpensanti forse ha solo terminato i giga. :P

      • Di aria!!!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Pontedera, butta la droga prima del controllo ma viene visto: arrestato

  • Cronaca

    Centro storico, ancora violenza: uomo accoltellato

  • Cronaca

    Scippa un'anziana ma viene fermato dai Carabinieri: arrestato 31enne

  • Cronaca

    RC auto: a Pisa costa il 10% in più rispetto la media nazionale

I più letti della settimana

  • Dramma sui lungarni: 25enne muore cadendo dalle spallette

  • Salta lo street food all'ex deposito bus: "Spaccio e gente che urina in pubblico, costretti ad annullare"

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 15 e 16 settembre

  • Cacciatore precipita in un burrone: è grave

  • Pontedera, esce di casa in bicicletta e non rientra: si cerca Rossano

  • Ricerche: ritrovato l'uomo scomparso a Pontedera

Torna su
PisaToday è in caricamento