Riqualificazioni: in mostra i progetti che cambieranno il volto alla stazione e a Pisa sud

L'amministrazione attende intanto la firma della convenzione per lo stanziamento dei fondi, per un investimento totale di 43 milioni di euro

Il rifacimento di viale Gramsci, un nuovo parco urbano in via Bixio e una nuova ciclostazione alla Sesta Porta. Sono solo alcuni dei progetti che fino al 31 luglio saranno esposti, con video, plastici e pannelli, alla Camera di Commercio di Pisa insieme agli altri che si sono aggiudicati le risorse governative del bando 'periferie degradate'. 

VIDEO: IL FUTURO DELL'AREA

Il progetto complessivo

Il progetto complessivo andrà a ridisegnare il volto della zona e dei quartieri di Pisa sud. Per quanto riguarda la stazione, oltre agli interventi già menzionati, è previsto anche il recupero degli ex-locali di servizio del personale viaggiante (l'edificio che si affaccia sull'area di fermata dei bus Nda) "che diventeranno - ha spiegato l'assessore al Sociale, Sandra Capuzzi - un hub sociale in grado di sviluppare servizi innovativi rivolti all’integrazione e allo sviluppo di sistemi di economia civile. Una parte di questi locali sarà destinata a servizi per giovani. Un'altra parte sarà invece utilizzata per il servizio sperimentale di portierato di quartiere. Sul lato della piazza sorgerà anche un negozio sociale con prodotti a filiera corta dell’economia solidale e dell’agricoltura sociale realizzata nella zona. E poi ancora attività di dopo scuola, educazione stradale e grande attenzione al rapporto con le comunità di stranieri che vivono quotidianamente questa zona della città". Tra gli interventi previsti anche una nuova illuminazione e un nuovo impianto di videosorveglianza.

Ma il progetto coinvolge anche i quartieri di Sant'Ermete, San Marco e San Giusto. Tra gli interventi previsti: l'allargamento del cavalcavia di Sant'Ermete; la ricostruzione delle case popolari a San Giusto con alloggi più moderni e funzionali; un intervento strutturale in tre lotti per la sicurezza idraulica a San Marco e San Giusto; la riqualificazione di Piazza Giusti; una nuova piazza in via Quarantola; una nuova strada di collegamento tra San Marco e San Giusto che passa sotto il cavalcavia sfruttando le aree ferroviarie, con verde e pista ciclabile.

I tempi

"Le risorse sono già state stanziate dal Governo - ha spiegato il sindaco di Pisa, Marco Filippeschi - e  si attende solo la firma della convenzione di fronte al presidente del Consiglio Gentiloni. Si tratta di un finanziamento importante, una parte del quale verrà volutamente dirottata sul quartiere delle stazione". I lavori dovrebbero prendere il via nei primi mesi del 2018. "Dal momento della sigla tra Comune di Pisa e Presidenza del Consiglio dei Ministri - ha affermato l'assessore all'Urbanistica, Ylenia Zambito - seguirà la presentazione, entro 60 giorni, del progetto definitivo e, dopo altri 60 giorni, del progetto esecutivo grazie al quale si potranno pubblicare i bandi per assegnare i lavori. Il Comune di Pisa ha già approvato la variante urbanistica necessaria. È stato inoltre avviato il percorso partecipativo per coinvolgere cittadini, associazioni e professionisti".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viale delle Cascine: muore alla guida mentre è fermo al semaforo

  • Fisica, matematica, chimica: la Normale di Pisa è la prima università al mondo nella ricerca

  • Dà in escandescenze e devasta il ristorante di fronte a clienti e proprietari

  • Lutto all'Università: è morto il professor Berardo Cori

  • Bagno di folla per Mika in centro a Livorno: suona con lui uno studente Unipi

  • Pontedera, scontro auto-moto: perde la vita 38enne

Torna su
PisaToday è in caricamento