Cascina contro l'errato conferimento dei rifiuti: operativi gli ispettori ambientali

I pubblici ufficiali sanzioneranno abbandoni e raccolta differenziata sbagliata. I controlli sono già attivi in tutto il territorio comunale

Via libera agli ispettori ambientali per garantire il decoro nel territorio di Cascina. Il Comune, l'unico servito da Geofor ad avere una figura simile, ne ha già nominati due e altri si aggiungeranno a breve. Hanno il compito di controllare e contrastare i furbetti dell'abbandono dei rifiuti o della raccolta differenziata, e vigilare sulla tutela e sul decoro del paesaggio e dell'ambiente.

Si tratta di personale che opera per conto di Geofor, riconoscibile da un apposito tesserino, e che ha seguito e superato uno specifico corso di formazione tenuto dalla Polizia Municipale e dalla stessa azienda. Per ogni turno sarà in servizio un ispettore ambientale. L'attività si svolge in continuità con i controlli condotti e programmati fino ad oggi in maniera congiunta da Comune e Geofor. Il servizio è già attivo da ieri, lunedì 10 dicembre, organizzato in 4 turni settimanali per un totale di 22 ore a settimana.

Gli ispettori ambientali, cui le normative locali attribuiscono la qualità di pubblico ufficiale, si muovono con un proprio mezzo e vigilano sulla corretta applicazione delle ordinanze comunali sulla raccolta differenziata porta a porta. Potranno ispezionare i sacchi dei rifiuti e, in caso di violazione, compilare un verbale di accertamento, raccogliendo eventuali atti e testimonianze anche fotografiche, che sarà trasmesso alla Polizia Municipale e sulla cui base verranno effettuate le sanzioni.

"Si tratta di uno strumento in più che mettiamo in campo per contrastare i furbetti che si ostinano a non fare una corretta raccolta differenziata - spiega Luciano Del Seppia, assessore all'ambiente di Cascina - in particolar modo contro chi continua ad abbandonare i rifiuti sui marciapiedi, vicino alle campane del vetro, ai cestini o in aperta campagna". 

"Il nostro obiettivo - aggiunge del Seppia - è ridurre gli abbandoni, migliorare la selezione dei rifiuti e aumentare la quantità dei rifiuti differenziati, sia attraverso l'attività di controllo condotta dagli ispettori ambientali e anche dalle cosiddette 'Sentinelle di notte', che possono segnalare anche l'abbandono di rifiuti, sia attraverso le attività di informazione alla cittadinanza sulla corretta raccolta differenziata, come quelle condotte attraverso l'Ecosportello e con specifici incontri pubblici per i cittadini". 

 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • io è tanto che dico fare immediatamente multe alle persone che mettono il sacchetto immondizia sul tettino auto e vanno magari in super strada, e in vece a oggi chi li abbandona x strada .PS ma attenzione mi è capitato di vedere anche gli operatori con il camion addetti che fanno mega caricate e li perdono x stara, l ho fatto presente a l'autista ma dopo giorni era sempre li . controllolli si ma a TUTTO E TUTTI

  • Vediamo se ce la fanno a levà il vizio ai soliti fenomeni ... !!!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Fosso di via Maggiore di Oratoio pieno di rifiuti: "10mila euro per pulire, serve soluzione definitiva"

  • Cronaca

    Gioco del Ponte, si va verso la tregua: "C'è disponibilità a venire incontro a San Marco"

  • Cronaca

    Tirrenia, una tavola da surf... a remi: la nuova idea del bagnino inventore

  • Cronaca

    "Vogliamo essere ascoltati": i comitati di quartiere chiedono una consulta

I più letti della settimana

  • Cadavere lungo l'Arno: forse vittima di una caduta accidentale

  • Investito in bicicletta a San Giuliano Terme: muore anche la donna alla guida dell'auto

  • Tragedia sui lungarni: cadavere lungo l'argine del fiume

  • Via delle Torri, incidente tra due auto: una finisce ribaltata

  • Incidente con la moto a Volterra: 50enne ricoverato in gravi condizioni

  • San Frediano a Settimo: scontro tra un'auto e un'ambulanza

Torna su
PisaToday è in caricamento